Australia metterà al bando la plastica monouso nel 2021

Si tratta di una misura in sospeso dal 2020. Tuttavia, è già stata fissata una data al riguardo. Il fatto è che gli australiani hanno preso molto sul serio [...] ..

Australia metterà al bando la plastica monouso nel 2021.

Si tratta di una misura in sospeso dal 2020. Tuttavia, è già stata fissata una data al riguardo. Il fatto è che gli australiani hanno preso molto sul serio la questione dell’ambiente. È già notizia che in una regione dell’Australia l’uso di plastica monouso sarà bandito nel 2021. I legislatori hanno promosso una legge che regola questa circostanza. Pertanto, è un passo interessante nella direzione del riciclaggio.

Si tratta della zona conosciuta come Australia Meridionale

La nazione australiana è divisa in sei stati: New South Wales, Tasmania, Queensland, Victoria, Western Australia e South Australia. Quest’ultimo stato è quello che impone il provvedimento relativo all’uso della plastica.

Inoltre, è noto che il divieto di plastica monouso inizierà a marzo 2021, quindi è un’azione abbastanza immediata. Questa notizia è di grande rilievo, poiché era diffuso l’uso di singole plastiche.

Cosa ci si aspetta in futuro? Ebbene, che l’intero paese aderisca a questa iniziativa. Senza dubbio è questione di tempo. Le cose importanti sono così: iniziano in piccolo, non così generalizzato. Allo stesso modo, altri paesi possono copiare la misura.

Che cosa sarà proibito con questa legge?

Sfortunatamente, le plastiche monouso sono abbastanza diffuse. Infatti li usiamo quotidianamente senza soppesarne le conseguenze. Quotidianamente, li usiamo e poi li gettiamo in un mucchio di rifiuti che non sembra fermarsi.

Nel Sud Australia, dopo marzo 2021, non sarà più possibile vendere oggetti come: cannucce, posate usa e getta, tutti i tipi di mescolatori o contenitori di plastica usa e getta, nonché bicchieri realizzati con questo materiale.

(adsbygoogle=window.adsbygoogle||[]).push({})

Australia metterà al bando la plastica monouso nel 2021.

A questo si aggiunge un intero gruppo di oggetti che inutilmente sprechiamo. Tutto avrà un ottimo esempio. Allo stesso modo, è possibile utilizzare più plastica: ma a patto che sia riciclabile.

Australia, paese leader nelle questioni ambientali

Ad esempio, a Sydney, l’elettricità di origine solare è già utilizzata per le strade. A questo si aggiunge che l’isola della Tasmania funziona con energia rinnovabile al 100%. Allo stesso modo, c’è l’intenzione di ripulire la famosa Grande Barriera Corallina.

Vale la pena dire che gli incendi in Australia nel 2020 hanno provocato il caos. Forse questo evento ha catapultato la coscienza. La verità è che questa nazione ha molto a cuore l’ambiente.

Nel caso delle plastiche, accade che non siano biodegradabili. Pertanto, è necessario riciclarli. Non più creare questo materiale o gettarlo nella natura. La verità è che la plastica è diventata un problema per molti ecosistemi.

Questa iniziativa australiana avrà successo? Lo speriamo. In definitiva, l’idea è di ottenere un ambiente sano per tutti. La plastica deve essere riciclata!