Quando nascerà il Primo Bambino Umano nello Spazio?

Senza dubbio, uno dei momenti più importanti nell’universo di Star Wars è stata la nascita dei gemelli Luke e Leia. Per i decenni successivi all’uscita dei film, la nascita [...] ..

Quando nascerà il primo bambino umano nello Spazio?

Senza dubbio, uno dei momenti più importanti nell’universo di Star Wars è stata la nascita dei gemelli Luke e Leia. Per i decenni successivi all’uscita dei film, la nascita di esseri umani extraterrestri sembrava un’idea limitata alla fantascienza. Ma oggi potremmo anche aspettarci la nascita del primo bambino nello spazio “presto”.

Ora che l’esplorazione dello spazio non è limitata esclusivamente agli interessi di alcuni governi, ma che le società private hanno acquisito una tale importanza, sono attesi importanti progressi. La colonizzazione dello spazio non è più una storia o un sogno, poiché esistono già diversi progetti per le stazioni spaziali e lunari che getteranno le basi per i viaggi commerciali di massa.

Progetti che potrebbero gettare le basi per avere un bambino nello spazio

È ancora troppo presto per parlare del primo bambino nello spazio. Le prospettive sono incoraggianti, ma i progressi probabilmente valgono il tuo tempo. Ed è che, dopo i risultati della fine degli anni ’60, la competizione tra le grandi potenze del tempo ha cambiato il suo obiettivo ei progetti spaziali sono passati in secondo piano.

Ora la Cina si è unita all’attività con un ambizioso progetto per costruire una base sulla Luna. Allo stesso tempo, miliardari del secolo come Elon Musk e Jeff Bezos, hanno investito enormi quantità di denaro attraverso società come SpaceX e Blue Origins per accelerare il ritmo della colonizzazione spaziale.

Probabilmente la prima destinazione è la Luna. Sebbene l’interesse sia sempre stato principalmente su Marte, a causa della sua somiglianza con la Terra, un viaggio sulla Luna è 1.000 volte più breve.

Infatti, Cina e Russia stanno lavorando per costruire una struttura a lungo termine al Polo Sud della Luna tra il 2036 e il 2045. Mentre la NASA prevede di stabilirsi nel 2024 con la stazione spaziale Lunar Gateway e creare un insediamento permanente chiamato Artemis Base Camp. nel prossimo decennio. Per fare ciò, funzionerà in combinazione con Space X.

È possibile una nascita umana nello spazio?

La Luna probabilmente funzionerà come l’ambientazione per una prova in cui scopriremo le difficoltà che potremmo affrontare nello spazio e in altri ambienti, come Marte e, ovviamente, determineremo le impostazioni o le condizioni più adatte per trasportare il primo bambino umano. Le aspettative di Musk sono di creare colonie umane su Marte entro il 2050 e, per farlo, colonizzare la Luna è un bene necessario.

Ma c’è qualcosa che non dovremmo trascurare nell’entusiasmo di tali progressi.

Vivere sulla Luna o su Marte non sarà facile poiché questi ambienti non hanno le condizioni naturali per restare. Pertanto, è probabile che i primi abitanti umani trascorrano lì solo pochi anni, riducendo le possibilità di creare una famiglia.

In effetti, ci sono ancora molte domande a cui rispondere. Ad esempio, è possibile portare una gravidanza normalmente in uno spazio o in un ambiente a bassa gravità come la Luna o Marte? E prima ancora, è possibile mantenere una salute riproduttiva ideale per procreare in ambienti come questo? Le ipotesi attuali suggeriscono che ci saranno pericoli sia per la madre che per il feto.

A questo aggiungiamo il fatto innegabile che i bambini sono fragili e che la genitorialità è esigente. L’infrastruttura di queste basi sarebbe sufficientemente sofisticata e adatta alla normale vita familiare? Se le risposte sono negative, potremmo essere ancora molto lontani da un’ambientazione spaziale in cui c’è un bambino umano.

Piccoli progetti che potrebbero aiutare

Tuttavia, una startup olandese chiamata SpaceLife Origin ha già in programma di chiarire il quadro. I suoi piani includono l’invio di una donna incinta che sta per partorire 250 miglia. Ma, ovviamente, una procedura come questa comporta una serie di aspetti etici, medici e legali che meritano un’attenta revisione.

Un altro progetto della NASA mira a realizzare un reality show di un civile sulla Stazione Spaziale Internazionale e sulla sua vita al suo interno per 10 giorni. Questa idea sembra meno inverosimile di quella della startup olandese, e potrebbe anche essere modificata per le puntate future che includono una vita di coppia nello spazio, sia a breve che a lungo termine.

Chissà? Forse questa dinamica altamente commerciale può risolvere l’attuale incertezza e persino permetterci di vedere il primo bambino nello spazio dalla comodità del nostro computer o della televisione, finché un giorno potremo pagare il nostro viaggio extraterrestre.