La prima pioggia della storia sulla calotta glaciale della Groenlandia

Per la prima volta nella storia, ha piovuto per diverse ore nel punto più alto della calotta glaciale della Groenlandia, tra alte temperature e scioglimento accelerato dei ghiacciai. Come [...] ..

La prima pioggia della storia sulla calotta glaciale della Groenlandia

Per la prima volta nella storia, ha piovuto per diverse ore nel punto più alto della calotta glaciale della Groenlandia, tra alte temperature e scioglimento accelerato dei ghiacciai. Come raccontato dal National Data Center of Snow and Ice (NSIDC), sabato 14 agosto, il personale della stazione scientifica Summit, situata a più di 3200 metri sul livello del mare, ha messo in evidenza qualcosa che non aveva mai visto prima: gocce di pioggia sulla vetta. Inoltre, la temperatura dell’aria è stata mantenuta sopra lo zero per circa nove ore. Era la terza volta in meno di un decennio che si registravano alte temperature e neve bagnata.

Il 14-15 agosto si è verificato uno scioglimento superficiale accelerato

Insieme a un evento di piogge abbondanti lungo la costa sud-orientale della Groenlandia, il 14-15 agosto si è verificato uno scioglimento superficiale accelerato, raggiungendo solo livelli moderati il ​​16 agosto, come mostrano i dati satellitari. L’estensione massima della superficie fusa è stata registrata sabato raggiungendo gli 872.000 chilometri quadrati.

Lo scioglimento è stato provocato dall'aria calda che si è mossa sulla Groenlandia e ha prodotto temperature insolitamente elevate. La pioggia di agosto ha aggravato la situazione.
NASA: Lo scioglimento è stato provocato dall’aria calda che si è mossa sulla Groenlandia e ha prodotto temperature insolitamente elevate. La pioggia di agosto ha aggravato la situazione.

I ricercatori spiegano che gli oltre 7 miliardi di tonnellate di acqua piovana caduti sulla Groenlandia hanno contribuito al disgelo e avvertono che questi scioglimenti su larga scala possono causare gravi danni alla

(adsbygoogle=window.adsbygoogle||[]).push({})
calotta glaciale, anche se durano solo pochi giorni. L’acqua più nuvolosa può assorbire l’energia solare e far sciogliere più velocemente il ghiaccio circostante.

Lauren Andrews, una glaciologa della NASA:

“Durante gli eventi di scioglimento, questi processi possono verificarsi su parti della calotta glaciale che non subiscono abitualmente lo scioglimento, causando un’ulteriore diffusione dell’impatto”.

Gli esperti attribuiscono i recenti fenomeni al riscaldamento globale. Il ricercatore Ted Scambos al Washington Post:

“Questo evento da solo non ha un grande impatto, ma è indicativo della crescente estensione, durata e intensità del disgelo in Groenlandia“.

All’inizio del mese, gli scienziati danesi hanno avvertito che la calotta glaciale della Groenlandia ha subito un “enorme scioglimento” avvenuto in un solo giorno nel bel mezzo di un’ondata di calore che ha colpito l’emisfero settentrionale della Terra.