Come hanno fatto la foto più grande mai scattata a New York

Abbiamo visto la Via Lattea a 46 gigapixel, il Sole a 230 gigapixel, il Monte Bianco a 365 gigapixel e la Luna a 400 megapixel, ma ora è il [...] ..

Come hanno fatto la foto più grande mai scattata a New York

Abbiamo visto la Via Lattea a 46 gigapixel, il Sole a 230 gigapixel, il Monte Bianco a 365 gigapixel e la Luna a 400 megapixel, ma ora è il turno di New York. EarthCam ha pubblicato la più grande fotografia mai scattata di New York City, una foto da 120 gigapixel (ossia 120 miliardi di pixel) che è stata scattata con la recente Gigapixel Cam X80 dall’Empire State.

L’immagine può essere visualizzata e ingrandita (e ingrandita e ingrandita) tramite questo link. Sebbene sia vero che un’immagine di tali dimensioni e peso potrebbe essere utilizzata con qualsiasi connessione Internet e browser, il web carica l’immagine per mosaici man mano che ci avviciniamo a un punto. La prestazione è molto buona e la verità è che il risultato è impressionante.

EarthCam Gigapixel Cam X80

Come spiegato da Brian Cury, ceo di EarthCam, in un’intervista a Petapixel, per questa foto è stata utilizzata la Gigapixel Cam X80, che combina con il calcolo una Sony a7R IV e una Sony FE 70-300mm f / 4.5-5.6 G e l’involucro della società. Sebbene la Gigacam sia progettata per scattare foto di 80 gigapixel (che non sono pochi), il team è riuscito a spremerla al massimo per scattare una foto di 120 gigapixel.

la più grande fotografia mai scattata di New York City, una foto da 120 gigapixel

Se volessimo stampare questa foto non potremmo utilizzare una carta convenzionale, poiché la foto stampata a 300 DPI ha una larghezza di 41,45 metri.

(adsbygoogle=window.adsbygoogle||[]).push({})
Ciò equivale a dire che ha una larghezza equivalente a 140 fogli A4 in orizzontale. Non è da meno, dato che la fotocamera scatta immagini da 61 megapixel che, successivamente, vengono combinate nel server per creare la foto finale. In alcune aree dell’immagine puoi vedere automobili e aree di taglio che sono, appunto, il risultato della combinazione di più foto in una.

Nelle parole di Cury, “questa foto è stata probabilmente creata in diverse settimane”, ma è in grado di scattare foto più piccole, 2,6 gigapixel, in un quarto d’ora scattando 77 foto a 70 millimetri. Il risultato, ovviamente, non sarebbe così eclatante. C’è anche qualche inganno nella foto, poiché alcune aree, come la Statua della Libertà, sono state fotografate in momenti di illuminazione ottimale. In ogni caso, la foto globale è sorprendente.

Nel video sotto queste righe potete vedere alcune zone selezionate da EarthCam, sebbene sia anche possibile accedere alla foto a questo link per giocarci in prima persona.

Fonte PetaPixel.