Come funziona Heat Dome, il calore estremo che sta facendo strage in Canada

Il Canada sta vivendo un’ondata di caldo record che ha già causato più di 230 morti improvvise in tre giorni. Il motivo: il cosiddetto Heat Dome, un fenomeno legato [...] ..

Il Canada sta vivendo un’ondata di caldo record che ha già causato più di 230 morti improvvise in tre giorni. Il motivo: il cosiddetto Heat Dome, un fenomeno legato al cambiamento climatico. La provincia della British Columbia ha avuto le temperature più alte e il maggior numero di morti.

“Non c’è davvero un’iperbole abbastanza forte per questo”, ha detto Armel Castellan, un meteorologo canadese citato dalla CBC. “Siamo sconcertati da quanto questi record stiano battendo”. La cittadina di Lytton, a nord-ovest di Vancouver, ha registrato le temperature più alte della storia del Paese: 49,6°C, questo martedì, per il terzo giorno consecutivo. “Sappiamo che questa è la punta dell’iceberg quando si tratta di eventi di calore”, ha detto Castellan.

Apocalisse in Canada: Heat Dome provoca morti, incendi e inondazioni

Il caldo sta anche generando incendi boschivi e inondazioni, tutti nelle ultime settimane. Nell’area intorno al lago Sparks, 40 chilometri quadrati di foresta sono stati colpiti da incendi naturali. Un’altra area, a Mckay Creek, è già di 50 chilometri quadrati colpita dall’incendio.

Nel frattempo, nella Pemberton Valley, a nord di Vancouver, i livelli dei fiumi si alzano man mano che la neve si scioglie. Gli argini resistono, ma non si sa per quanto tempo.

Come funziona Heat Dome, il calore estremo che sta facendo strage in Canada

La Heat Dome, così chiamata confrontandolo ai “soffitti a volta”, si verifica quando l’alta pressione atmosferica agisce come una cupola che non consente la dissipazione del calore. L’aumento delle temperature del mare intensifica l’effetto.

Non è un termine meteorologico strettamente definito, secondo il meteorologo della BBC Nick Miller. Secondo il servizio informativo, più a lungo dura il modello di alta pressione, maggiore è l’ondata di caldo, con temperature in aumento ogni giorno.

L’Organizzazione meteorologica mondiale (OMM) ha emesso un’allerta per “ondata di caldo eccezionale e pericolosa“.

“Le temperature estreme rappresentano una grande minaccia per la salute delle persone, dell’agricoltura e dell’ambiente”, afferma l’agenzia, “soprattutto nelle zone non abituate

(adsbygoogle=window.adsbygoogle||[]).push({})
al caldo e dove gli abitanti di solito non dispongono di impianti di climatizzazione”.

Raccomandazioni contro l’ondata di caldo

Quando dovrebbero scendere le temperature? Entro venerdì, possibilmente. Nel frattempo, la raccomandazione è che le persone cerchino di rinfrescarsi nel miglior modo possibile, evitando sforzi eccessivi o uscite non necessarie.

Una serie di raccomandazioni di fronte all’ondata di caldo:

  • Evita il più possibile il sole direttamente.
  • Cerca di trascorrere del tempo in un luogo fresco o con aria condizionata. Si consigliano biblioteche, centri commerciali o cinema.
  • Idratati, bevi molta acqua, anche prima di avere sete.
  • Non fare attività faticose ed esercizi durante questa settimana.
  • Evita le scottature e usa una protezione solare con SPF 30 o superiore sulla pelle esposta e un balsamo per le labbra SPF 30.
  • Indossa abiti leggeri, di colore chiaro e larghi e un cappello a tesa larga, oppure usa un ombrello per fare ombra. Maggiore è la protezione, minore è la possibilità di problemi di salute dovuti al calore.

Il cambiamento climatico e le sue conseguenze

El País cita Omar Baddour, capo della divisione WMO Climate Surveillance and Policy, un’agenzia delle Nazioni Unite.

‘Le ondate di calore stanno diventando più frequenti e intense poiché le concentrazioni di gas serra portano ad un aumento delle temperature globali’.

Questi fenomeni, afferma Baddour, “iniziano prima e terminano dopo e stanno diventando sempre più importanti per la salute umana”. Quelli di questi giorni in Canada è solo un altro esempio.