Vulcano Kilauea a rischio eruzione esplosiva

I ricercatori del United States Geological Survey (USGS) hanno confermato la presenza di acqua all’interno del cratere Halemaumau del vulcano hawaiano [...]


Vulcano Kilauea a rischio eruzione esplosiva.

I ricercatori del United States Geological Survey (USGS) hanno confermato la presenza di acqua all’interno del cratere Halemaumau del vulcano hawaiano di Kilauea. È la prima volta che ciò accade nella storia delle osservazioni dei vulcani.

La domanda è: cosa significa questo nell’evoluzione del vulcano?”, ha chiesto Don Swanson dell’USGS. Secondo gli scienziati, attualmente “non vi è motivo di pensare che i pericoli del cratere siano aumentati o diminuiti” a causa di questa scoperta. La presenza di acqua però potrebbe essere un cambiamento significativo nell’attività a lungo termine del vulcano.

Quando la lava reagisce con l’acqua, può provocare eruzioni esplosive. La lava può anche riscaldare lentamente le acque sotterranee e alla fine creare un nuovo lago di lava, oppure potrebbe anche interagire con la falda acquifera e creare piccole esplosioni.

“Un’altra possibilità è che il magma si alzi rapidamente. Ciò potrebbe provocare un’esplosione più grande”, ha dichiarato Swanson.

Vulcano Kilauea a rischio eruzione esplosiva.

Il vulcano ha una storia di alternanza tra lunghi periodi di eruzioni esplosive e tempi di fasi più lente, chiamato effusivo. Il periodo esplosivo in corso da oltre 30 anni ha avuto una fine drammatica l’anno scorso, quando il vulcano è scoppiato. Ciò ha distrutto più di 700 case e circa 2000 persone sono state evacuate.

Solo nel marzo di quest’anno il Geological Survey degli Stati Uniti ha annunciato che il vulcano aveva smesso di essere attivo, in modo che i cittadini della zona fossero in grado di riprendere la vita in pace.

I ricercatori ritengono che il prossimo periodo esplosivo sarà preceduto da un massiccio crollo del pavimento della caldera di Kilauea.

Leggi  Il segreto della rete 5G: un rischio per l'umanità