La vernice più bianca del mondo può ridurre l’uso dei condizionatori d’aria

Gli scienziati della Purdue University (USA) hanno modificato la formula di quella che è considerata la vernice più bianca del mondo, che era già in grado di rifrangere il [...] ..

vernice piu bianca del mondo riduce uso condizionatori daria

Gli scienziati della Purdue University (USA) hanno modificato la formula di quella che è considerata la vernice più bianca del mondo, che era già in grado di rifrangere il 98,1% di tutta la luce, e sono riusciti a renderla più leggera e fluida.

In uno studio pubblicato su Cell Reports Physical Science, i ricercatori hanno descritto le nuove proprietà che gli consentiranno di essere utilizzato come rivestimento su diversi oggetti e spazi, al fine di mantenere una temperatura più bassa al loro interno. Ciò contribuirà a ridurre l’uso dei condizionatori d’aria e quindi anche le emissioni di anidride carbonica.

Nanoparticelle di solfato di bario

Inventate nel 2021 e già incluse nell’edizione di quest’anno dei Guinness dei primati, le nanoparticelle di solfato di bario sono state inizialmente utilizzate nella vernice più bianca del mondo, che ha permesso di riflettere quasi tutta la luce solare e quindi raffreddare le superfici esterne di oltre 4,5°C al di sotto della temperatura ambiente. Tuttavia, per ottenere l’effetto di raffreddamento, è stato necessario applicare uno strato di almeno 0,4 millimetri di spessore, il che rendeva impossibile l’uso, ad esempio, nei

veicoli.

Xiulin Ruan, uno degli sviluppatori della nuova formula, ha commentato che “tutti, dai produttori di veicoli spaziali agli architetti e alle aziende che producono vestiti e scarpe“, avevano chiesto se la vernice potesse essere più leggera.

Con questa motivazione, gli scienziati hanno lavorato su una nuova formula e sono riusciti a creare un rivestimento nanoporoso che incorpora il nitruro di boro esagonale come pigmento. Questa nuova versione ha la capacità di rifrangere la luce del 97,9% e può raffreddare un oggetto che ha uno strato di soli 0,15 millimetri. Inoltre, pesa l’80% in meno del solfato di bario.

Questo peso leggero apre la porta a tutti i tipi di applicazioni“, ha affermato George Chin, professore di ingegneria meccanica alla Purdue University. Pertanto, ha aggiunto, la nuova vernice “ha il potenziale per raffreddare l’esterno di aerei, automobili o treni“, il che aiuterebbe a mantenere la temperatura più bassa rispetto all’esterno, in particolare quando fa caldo, e a risparmiare energia.