Tecnologia 5G e la sua relazione con Coronavirus e malattie umane

Le reti 5G stanno iniziando a essere implementate in varie città del mondo. Un processo che si prevede neccesiti di ...

Tecnologia 5G e la sua relazione con Coronavirus e malattie umane.

Le reti 5G stanno iniziando a essere implementate in varie città del mondo. Un processo che si prevede neccesiti di almeno 5 anni perchè venga completamente installata nella maggior parte delle aree di ogni paese del mondo.

Tuttavia, nonostante il fatto che le 5G siano attive in pochi luoghi, molte persone che hanno già paura, perché nelle ultime settimane abbiamo visto molte teorie sulla loro possibile relazione con il coronavirus, nonché sul modo in cui influenzano la salute umana.

I quasi più gravi sono stati osservati nel Regno Unito, dove sono stati segnalati almeno 50 attacchi a radio base 5G a causa delle false informazioni relative al coronavirus, in cui gli utenti affermano che questa nuova tecnologia influenza sulla salute e sul sistema immunitario delle persone, il che rende più facile il contagio da Covid-19.

Il suo miglior argomento è che nei paesi africani il Covid-19 non è stato presente come in altre città con reti 5G. Tuttavia, dobbiamo considerare che sono anche paesi con un alto traffico di turisti e viaggi d’affari, quindi i livelli di contagio potrebbero non essere dovuti all’installazione di reti 5G, ma piuttosto al numero di persone che viaggiano al loro interno.

Non esiste alcuna relazione tra il coronavirus e la tecnologia 5G

La stessa Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha menzionato che non esiste uno studio scientifico che è stato in grado di dimostrare che la tecnologia 5G ha qualcosa a che fare con il coronavirus, infatti, non è una tecnologia che colpisce il corpo umano come molti credono.

Sì, la rete 5G potrebbe influenzare gli esseri umani perché è una tecnologia che emette radiazioni, ma dai, è simile a quelli che credono che ti dia il cancro per portare il tuo cellulare nella borsa dei pantaloni o che per fare varie telefonate al giorno possono anche generare un tumore al cervello.

Esperti spiegano che l’emissione di radiazioni generata dalla rete 5G è ben al di sotto della raccomandazione internazionale. Ciò significa che per causare danni alla salute di una persona, è necessario che qualcuno tocchi un’antenna per 5-8 ore per diverse settimane. Ciò significa che nemmeno i tecnici che si dedicano alla manutenzione o all’installazione delle reti espongono la propria salute.

Ricordiamo che questa è una tecnologia che funziona da anni e che esiste un consorzio internazionale che stabilisce i limiti di radiazione delle ret. Ciascun paese ha un’organizzazione che controlla che le aziende che forniscono questa tecnologia di rete rispettino tutti i criteri stabiliti dal GSM e da altre organizzazioni.

La stessa OMS afferma che finora non ci sono prove scientifiche che le reti 5G possano influenzare la salute delle persone perché le radiazioni che emettono non modificano il DNA. Cosa ne pensi? Commenta qui sotto.