Scienziati identificano secondo ceppo Coronavirus che è più aggressivo

I ricercatori dell’Università di Pechino e dell’Accademia cinese delle scienze hanno identificato un secondo ceppo del nuovo coronavirus e assicurano ...

Scienziati identificano secondo ceppo Coronavirus che è più aggressivo.

I ricercatori dell’Università di Pechino e dell’Accademia cinese delle scienze hanno identificato un secondo ceppo del nuovo coronavirus e assicurano che questa mutazione, identificata come di tipo L, sia più aggressiva e sia associata al 70% dei casi analizzati. Mentre il ceppo S è meno virulenta e avrebbe causato il restante 30%.

A seguito di questi risultati, come riportato da Reuters, questi scienziati hanno sostenuto la “necessità

urgente” di svolgere ricerche più “immediate e complete” su covid-19, sebbene abbiano avvertito che le loro conclusioni sono il risultato dell’analisi di una gamma limitata di casi.

Inoltre, hanno sottolineato che il ceppo L era “più frequente nelle prime fasi dell’epidemia” che ha avuto luogo a Wuhan (Hubei, Cina), mentre la sua frequenza “è diminuita dopo l’inizio di gennaio”.

Questi esperti stimano che questa diminuzione potrebbe essere dovuta all’ “intervento umano”, quando le persone infette furono ricoverate in ospedale e le aree, in cui il coronavirus si stava diffondendo rapidamente, furono bloccate.