La calotta glaciale della Groenlandia si distrugge velocemente

Negli anni ’70 la copertura ghiacciata della Groenlandia è aumentata in media di 47 miliardi di tonnellate di ghiaccio all’anno, ...

La calotta glaciale della Groenlandia si distrugge velocemente.

Negli anni ’70 la copertura ghiacciata della Groenlandia è aumentata in media di 47 miliardi di tonnellate di ghiaccio all’anno, ma a partire dagli anni ’80 ha subito una perdita di massa. Il tasso di tale perdita è cresciuto di quasi 6 volte, da 50 a 286 miliardi di tonnellate all’anno in questo decennio. Lo affermano gli autori di uno studio pubblicato nel PNAS.

La calotta glaciale della Groenlandia si estende per oltre 1,7 milioni di chilometri quadrati e copre quasi l’intera isola. Contiene quasi 3 milioni di chilometri cubici di ghiaccio. I cambiamenti climatici causano un maggiore scioglimento dei ghiacci della Groenlandia che negli ultimi decenni sta rapidamente perdendo massa, ma è difficile valutare il ritmo di questo processo prima dei primi anni ’90 a causa dell’inattendibilità dei dati.

Eric Rignot dell’Università della California, Irvine e i suoi colleghi hanno stimato la perdita netta di ghiaccio in Groenlandia tra il 1972 e il 2018, combinando i risultati della modellizzazione climatica e dei dati sulla velocità e lo spessore del ghiaccio, nonché sull’altezza della superficie di 260 drenaggi glaciali.

Gli scienziati hanno utilizzato dati satellitari e aeronautici dal progetto Operation IceBridge della NASA e uno studio batimetrico nell’ambito del progetto Ocean Melting Greenland.

Gli scienziati hanno calcolato che negli anni ’70 l’aumento della calotta di ghiaccio era in media da 26 a 68 miliardi di tonnellate di ghiaccio all’anno, ma nel decennio successivo la crescita si fermò e la Groenlandia iniziò a perdere una media di 50 miliardi di dollari di tonnellate di ghiaccio.

Quindi, per il periodo dal 2010 al 2018, le perdite aggiuntive sono aumentate a 266-306 migliaia di tonnellate. Allo stesso tempo, a causa del susseguirsi delle fredde stagioni estive, il processo di perdita di ghiaccio è rallentato dal 2010.

In totale, dal 1972, a causa della distruzione della calotta glaciale dell’isola, l’aumento del livello del mare è stato di 13,7 millimetri, e metà di questo aumento è avvenuto negli ultimi 8 anni. Soprattutto, la copertura di ghiaccio è distrutta nel nord-ovest, nel sud-est e nella parte occidentale della Groenlandia centrale.

Questa non è la prima indagine di Rignot sull’argomento. In precedenza, i ricercatori stimavano il tasso di distruzione della calotta antartica: dal 1979 al 2017, è aumentato di oltre 6 volte, passando da 40 miliardi di tonnellate di ghiaccio all’anno a più di 250 miliardi. Una velocità allarmante.