Scienziati cinesi costruiscono un robot in grado di leggere la mente umana

Un gruppo di ricercatori del Center for Smart Manufacturing Innovation Technology della China Three Gorges University ha costruito un robot indossabile in grado di leggere la mente umana monitorando [...] ..

Scienziati cinesi costruiscono un robot in grado di leggere la mente umana

Un gruppo di ricercatori del Center for Smart Manufacturing Innovation Technology della China Three Gorges University ha costruito un robot indossabile in grado di leggere la mente umana monitorando le onde cerebrali e l’attività muscolare.

In uno studio pubblicato sul Chinese Journal of Mechanical Engineering e recensito dal South China Morning Post, gli sviluppatori affermano che la macchina è stata in grado di “riconoscere l’intenzione umana”con una precisione del 96%.

Il dispositivo è stato testato su operai, che non avevano bisogno di emettere comandi verbali o fare gesti quando avevano bisogno di uno strumento o materiale, poiché il robot ha reagito “quasi istantaneamente”, raccogliendo l’oggetto richiesto e consegnandolo.

“Nella moderna produzione industriale, il lavoro di assemblaggio rappresenta il 45% del carico di lavoro totale e tra il 20% e il 30% del costo totale di produzione”, hanno sottolineato gli autori dello studio, aggiungendo che il loro robot potrebbe potenzialmente aumentare la produzione della catena di montaggio.

Secondo gli scienziati, l’applicazione di questi tipi di robot nel mondo reale era stata limitata, poiché “la loro capacità di riconoscere l’intenzione umana è spesso imprecisa e instabile”. Per superare questa limitazione, il team di ricercatori e otto operai hanno sottoposto il robot (che combina un rilevatore di onde cerebrali non invasivo e sensori posti sulle braccia) attraverso “centinaia di ore di formazione”.

Combinazione di segnali cerebrali e muscolari

Il rilevatore di onde cerebrali ha compreso le intenzioni dei volontari con una precisione di circa il 70%, ma il segnale era debole e i lavoratori hanno dovuto “concentrarsi intensamente” affinché il robot ricevesse un messaggio chiaro. D’altra parte, i segnali elettrici dei muscoli raccolti dai sensori del braccio erano più stabili, anche se hanno anche perso forza a causa della stanchezza dei lavoratori.

Secondo gli scienziati, la combinazione di segnali cerebrali e muscolari ha aiutato il robot a prevedere le intenzioni della persona con grande precisione. Tuttavia, lo studio indica che quando si replicano questi risultati al di fuori di un ambiente di laboratorio, potrebbero sorgere problemi, poiché il sudore e i movimenti irregolari dei lavoratori potrebbero influenzare la qualità dei segnali.