Scoperto enzima in grado di riciclare le bottiglie di plastica

Gli scienziati hanno mutato l'enzima, che rompe una tonnellata di bottiglie di plastica in sole dieci ore....

Scoperto enzima in grado di riciclare le bottiglie di plastica per crearne nuove.

Un gruppo di scienziati è riuscito a creare un enzima in grado di riciclare le bottiglie di plastica in poche ore e di consentire l’utilizzo del materiale risultante per creare nuove bottiglie. Il materiale ottenuto dal riciclaggio della plastica delle bottiglie era precedentemente valido solo per la fabbricazione di vestiti o tappeti, poiché il processo di riciclaggio causava la perdita di qualità del materiale. Ora, la nuova tecnologia consente di creare un materiale valido anche per la fabbricazione di nuove bottiglie.

Com’è stato possibile? Gli scienziati hanno dovuto controllare 100 mila microrganismi, incluso l’enzima scoperto, in una lettiera di compost nel 2012. “L’avevamo completamente dimenticato, ma è diventato il migliore”, afferma Alain Marty dell’Università di Tolosa in Francia, uno dagli autori dello studio.

Gli scienziati hanno introdotto mutazioni nell’enzima per migliorare la sua capacità di degradare il tipo più comune di plastica utilizzata nella produzione di bottiglie, il polietilentereftalato (meglio noto come PET per il suo acronimo in inglese). Il processo è reso possibile a una temperatura di 72 gradi. L’esperimento ha dato i suoi frutti, poiché l’enzima mutato è stato in grado di degradare una tonnellata di bottiglie al 90 percento in sole 10 ore.

Il materiale ottenuto potrebbe essere utilizzato per creare nuove bottiglie di alta qualità.

Questo è un grande passo per risolvere il problema dell’inquinamento, afferma la società Carbios, che ha condotto lo studio. L’enzima potrebbe servire a riciclare su scala industriale e farlo abbastanza presto, dicono gli specialisti. Inoltre, il prezzo dell’enzima utilizzato per degradare una tonnellata di plastica è solo il 4 percento del prezzo di una tonnellata di PET.

Il nuovo enzima potrebbe servire a risolvere il problema dei miliardi di tonnellate di plastica che inquinano il pianeta. “La plastica è utile per la società, il problema è lo spreco”, affermano gli autori dello studio. I primi lavori di riciclaggio su larga scala con l’enzima potrebbero iniziare nel 2024 o nel 2025, afferma la società. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Nature.