Melatonina per dormire? Quali rischi per la salute

Specialisti con molta esperienza nel campo della medicina del sonno espongono alcuni dei rischi del consumo di melatonina per addormentarsi. Sulla base delle osservazioni, spiegano che mentre la melatonina [...] ..

Melatonina per dormire? Quali rischi per la salute

Specialisti con molta esperienza nel campo della medicina del sonno espongono alcuni dei rischi del consumo di melatonina per addormentarsi. Sulla base delle osservazioni, spiegano che mentre la melatonina ha aiutato molti pazienti, può comportare rischi per la salute.

Perché abbiamo problemi a dormire?

Innanzitutto, dobbiamo essere consapevoli di cosa sia la melatonina per continuare a spiegare la sua posizione. Innanzitutto, la melatonina è un ormone prodotto da una ghiandola del cervello chiamata ghiandola pineale. La funzione principale della melatonina è la regolazione del sonno.

I livelli di melatonina aumentano al calar della notte, dicendo al cervello che è ora di dormire. Al mattino, la produzione di melatonina si interrompe e il cervello sa che è giorno.

La regolazione giorno-notte della melatonina è fondamentale per stabilire l’orologio interno sonno-veglia. Questo processo è chiamato “ciclo circadiano“.

Un disturbo circadiano si verifica quando c’è una discrepanza tra l’orologio interno e l’ora socialmente accettata per andare a dormire o svegliarsi. Questo di solito si nota quando qualcuno viaggia attraverso fusi orari ed è in jet lag. Ma questo divario può verificarsi senza la necessità di viaggiare.

Ad esempio, essere in piena luce a tarda notte può indurre il cervello a pensare che sia ancora giorno. In questo caso, la melatonina non viene prodotta. Pertanto, non ti senti assonnato nemmeno fino alle prime ore del mattino.

L’uso degli schermi interferisce con l’addormentarsi

Dalla comparsa di dispositivi elettronici intelligenti come telefoni cellulari o tablet, il nostro sonno è stato influenzato. Soprattutto negli adolescenti. I giovani di solito rimangono svegli per gran parte della mattinata. Di solito si guardano video sui propri dispositivi elettronici fino a tarda notte.

Per addormentarsi si consiglia di spegnere le luci a un’ora ragionevole e di aspettarsi che la sonnolenza inizi entro un’ora. Questo potrebbe richiedere del tempo prima che l’orologio naturale si adatti a una nuova ora. In questi casi, alcune persone preferiscono utilizzare un integratore di melatonina per accelerare l’adeguamento del tempo circadiano.

Con l’uso crescente di dispositivi elettronici, i disturbi del sonno sono diventati abbastanza comuni e l’uso della melatonina è aumentato. La melatonina è anche un’opzione interessante per le persone che soffrono di insonnia o disturbi del sonno.

Quali sono i rischi della melatonina?

Negli Stati Uniti, la melatonina può essere acquistata senza prescrizione medica. Questa situazione preoccupano i dottori perché la mancanza di regolamentazione può significare un rischio maggiore di assumere una dose o ingredienti inappropriati. Uno studio recente ha rilevato che in alcuni integratori di melatonina il contenuto dell’ormone variava da -83% a +478% del contenuto etichettato.

I ricercatori hanno anche scoperto altre sostanze che non compaiono sulle etichette, alcune delle quali sono serotonina e valeriana.

In altri paesi come Regno Unito, Canada e Australia, la melatonina è disponibile solo su prescrizione medica. Solo per il trattamento a breve termine dell’insonnia. In molti pensano che sia il modello che gli Stati Uniti dovrebbero seguire. Questo approccio consente una migliore regolamentazione, comprensione e spiegazione dei rischi, dei benefici e delle alternative all’uso della melatonina.

Sebbene la melatonina sia un ormone naturale, ha effetti collaterali. Tra i più comuni ci sono mal di testa e vertigini. Gli specialisti raccomandano l’uso della melatonina a breve termine, poiché i rischi per la salute sono ancora sconosciuti se viene utilizzata a lungo termine.