Luna Blu Halloween: perché si verifica questo strano fenomeno? Cosa significa?

Ti presentiamo la Luna blu che può essere vista alla fine di ottobre 2020. Ti diciamo perché si chiama così e perché è così curiosa....

Luna Blu Halloween: perché si verifica questo strano fenomeno? Cosa significa?

Dopo tanti eventi difficili che si sono verificati nel 2020, quando una luna blu appare ad Halloween deve interessare a tante persone. Ma in cosa consiste questo fenomeno naturale? E, soprattutto, perché compare ad Halloween, la festa dei morti viventi?

La cosiddetta luna blu è il nostro satellite naturale, ma con una differenza: invece di una singola luna piena che appare in un mese, ne appaiono due. Ad ottobre 2020 sarà all’inizio e alla fine del mese: nella seconda occasione coincide con Halloween. Ciò accade in media ogni 2,5 anni ed è dovuto al nostro calendario. La prossima volta che accadrà sarà nel marzo 2023.

Ma perché lo chiamano blu? Cambia davvero quel colore? Acquisisce anche quella tonalità ed è per questo che la chiamano così?

Così è nata la cosiddetta luna blu

No, non diventa blu. La denominazione è un prodotto dell’inglese nel Medioevo. La Luna era “traditrice” (“belewe” nell’inglese di quel tempo), poiché appariva quando nessuno se lo aspettava.

Da “belewe” è passato a “blu”, ed è per questo che si chiama blu.

La NASA dice che l’unica Luna che è stata “tinta” di quel colore è uscita nel 1883, a causa della cenere emanata da un vulcano in Indonesia. Con l’eruzione del Krakatoa, le persone che erano a più di 600 chilometri di distanza vennero a vedere il satellite di quel colore blu-grigiastro.

Il satellite nella sua fase completa emergerà in un Halloween diverso e insolito a causa del COVID-19. Le tradizionali uscite dei bambini che chiedono caramelle dovranno essere interrotte o svolte con estrema protezione.

Oppure le maschere non serviranno solo a spaventare, ma a proteggere dal virus mortale. La cosa buona è che avranno una Luna blu che guarderà nel mezzo dell’oscurità.