Intelligenza Artificiale rileva infetti Covid-19 dalla tosse (anche asintomatica)

La pandemia causata dal virus SARS-CoV-2 ogni giorno diventa un problema più difficile da contenere. Nonostante i diversi protocolli per fermare il contagio del Covid-19, questi non si fermano e ...

La pandemia causata dal virus SARS-CoV-2 ogni giorno diventa un problema più difficile da contenere. Nonostante i diversi protocolli per fermare il contagio del Covid-19, questi non si fermano e anzi, sembra che stiano aumentando. Fortunatamente, la tecnologia è il nostro più forte alleato in questa situazione ed è possibile che l’intelligenza artificiale sia molto utile per rilevare il covid-19 attraverso la tosse.

Persone infette asintomatiche

La diffusione del virus che causa il coronavirus sembra essere in aumento a causa dell’elevato numero di persone infette asintomatiche. Questo gruppo di persone non ha sintomi fisici distinguibili della malattia. Di conseguenza, la diagnosi e l’isolamento richiedono più tempo per evitare il contagio. Tuttavia, l’IA sembra aver trovato un metodo efficace.

Registrazioni di tosse, la chiave per rilevare covid-19 (dice Intelligenza Artificiale)

Un team di ricercatori del Massachusetts Institute of Technology (MIT) ha sviluppato un sistema in grado di distinguere le persone infette da coronavirus, anche quando sono asintomatiche. Ma come lo fa? Il sistema di intelligenza artificiale si basa sui suoni generati dalla tosse per rilevare le persone positive al Covid-19.

Nella ricerca pubblicata sull’IEEE Journal of Engineering in Medicine and Biology, viene spiegato che il modello di intelligenza artificiale si basa su come si tossisce.

Per addestrare l’elaboratore del linguaggio, il team ha costruito un database di 5320 registrazioni di tosse forzata. Tra i campioni ci sono persone sane, così come persone asintomatiche con diagnosi positiva, tutte inviate volontariamente.

“Quando convalidato con soggetti diagnosticati da un test ufficiale, il modello raggiunge una sensibilità di COVID-19 del 98,5% con una specificità del 94,2% (AUC: 0,97). In soggetti asintomatici raggiunge una sensibilità del 100% con una specificità dell’83,2%”.

Ciò significa che dal campionamento, il modello di intelligenza artificiale è stato in grado di diagnosticare persone asintomatiche al 100% registrando una tosse forzata. Questo apre la possibilità di ottenere una diagnosi accurata attraverso una procedura totalmente gratuita e non invasiva. E quindi rilevare persone asintomatiche anche se positive per Covid-19.

“Un’efficace implementazione di questo strumento diagnostico di gruppo potrebbe rallentare la diffusione della pandemia se tutti lo utilizzassero prima di andare in classe, in fabbrica o in un ristorante”, afferma il coautore Brian Subirana, ricercatore presso l’Automatic Identification Laboratory del MIT.