Riciclaggio Plastica: Bugie dei Produttori da più di 50 anni

Un rapporto rivela che l'industria della plastica ha nascosto per anni la verità sul riciclaggio, causando inquinamento e una crisi dei rifiuti. È ora di rendere le aziende responsabili delle conseguenze...

Riciclaggio Plastica Bugie dei Produttori da pi di 50 anni

I produttori di plastica sanno da più di 50 anni che il riciclaggio non è una soluzione praticabile per la gestione dei rifiuti di plastica, ma hanno mentito al pubblico, ha rivelato un rapporto del Center for Climate Integrity (CCI) USA, pubblicato giovedì.

Industria della plastica: la verità sul riciclaggio nascosta per decenni

Le aziende hanno mentito”, ha detto Richard Wiles, presidente del gruppo di difesa della responsabilità dei combustibili fossili CCI, citato da The Guardian. “È ora di ritenerli responsabili dei danni che hanno causato”. “È chiaramente una frode quella in cui sono coinvolti”, ha aggiunto.

L’industria è a conoscenza di numerose questioni chiave da decenni, ma ha nascosto tali informazioni nelle sue campagne di marketing, sottolinea il rapporto.

La plastica può essere riciclata solo una volta

In primo luogo, la plastica, ricavata dal petrolio e dal gas, è “notoriamente difficile da riciclare, come l’industria sa da anni”. Inoltre, diversi tipi di plastica non possono essere riciclati insieme, non importa quanto simili possano sembrare. Un altro problema è che la qualità del materiale peggiora quando viene riciclato. “La realtà è che la plastica può essere riciclata solo una volta, raramente due volte”, riassume la ricerca.

Di conseguenza, gli aspetti economici del riciclo della plastica sono “praticamente senza speranza” poiché è troppo costoso.

Le rivelazioni mostrano che i rappresentanti dell’industria negli ultimi decenni hanno variamente definito il riciclaggio della plastica “antieconomico”, che “non può essere considerato una soluzione permanente ai rifiuti solidi” e che non può nemmeno “continuare indefinitamente, mentre l’inganno continua ancora oggi.

“Crisi dell’inquinamento”

“Ingannando consumatori, legislatori e regolatori sulla fattibilità del riciclo della plastica, le aziende petrolchimiche hanno assicurato la continua espansione della produzione di plastica, portando a un inquinamento da plastica e a una crisi dei rifiuti”, ha riassunto CCI.

Da parte sua, Judith Enck, ex amministratore regionale dell’Environmental Protection Agency e fondatrice del gruppo di pressione Beyond Plastics, ha commentato: “Il rapporto dovrebbe essere letto da ogni procuratore generale del paese e dalla Federal Trade Commission [degli Stati Uniti]”.