Perché il 22 aprile è la Giornata della Terra

Quest'anno si festeggia il 51° compleanno della Giornata della Terra da quando si è iniziato a celebrare questo giorno, che mira a sensibilizzare sulla protezione del pianeta...

Perché il 22 aprile si celebra la Giornata della Terra.

Da esattamente 51 anni ogni 22 aprile si celebra la Giornata della Terra in gran parte del pianeta. La data cerca di generare consapevolezza globale sul rapporto di interdipendenza tra esseri umani, esseri viventi e ambiente naturale. La sua origine non è avvenuta in un momento in cui la protezione dell’ambiente era una priorità dell’agenda politica, tuttavia, le persone stavano già iniziando a essere indignate per la scarsa azione in tal senso.

Secondo una rivista del National Geographic, ci sono diverse teorie sulla data che è stata decisa per commemorare questo giorno. Tuttavia, Kathleen Rogers, un’attivista a Washington e uno dei primi fondatori dell’organizzazione Earth Day, assicura che la sua origine risale all’aprile 1970 quando hanno cercato di svolgere una protesta. Il 22 aprile è stato scelto perché è mercoledì, il giorno ideale della settimana per portare avanti una protesta. Quel giorno, dice, “tutto ha funzionato alla perfezione, perché tutti sono andati alla manifestazione alla fine della giornata lavorativa”.

Ma per un decennio prima, il senatore del Wisconsin, Gaylord Nelson, stava già organizzando campagne per la protezione del pianeta. Anni di “attivismo combattivo” erano in corso in diversi paesi e le poche azioni intraprese dalle autorità per prendersi cura dell’ambiente stavano già infastidendo l’opinione pubblica.

Anche se il 22 aprile 1970 è stato finalmente stabilito ufficialmente come l’origine della Giornata della Terra, un anno prima, nel 1969, Nelson ha organizzato una manifestazione che ha raggiunto 20 milioni di persone ed è stata modellata sulle proteste contro la guerra del Vietnam.

(adsbygoogle=window.adsbygoogle||[]).push({})
In una prova poco prima di morire, il senatore ha detto che quel giorno era “frenetico” e che telegrammi e lettere arrivavano da tutto il paese.

Origine della Giornata della Terra

Alcuni anni dopo, nel 1972, la Conferenza delle Nazioni Unite sull’ambiente umano tenutasi a Stoccolma pose le basi per la consapevolezza globale della relazione interdipendente tra gli esseri umani, gli altri esseri viventi e il pianeta. Allo stesso modo, il 5 giugno è stato istituito come Giornata mondiale dell’ambiente ed è stato creato il Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente (UNEP).

Nel 1992, più di 178 paesi hanno firmato l’Agenda 21, la Dichiarazione sull’ambiente e lo sviluppo e la Dichiarazione dei principi per la gestione sostenibile delle foreste al “Summit della Terra”, tenutosi a Rio de Janeiro (Brasile).

Da allora, tutti gli sforzi per creare consapevolezza ambientale sono cresciuti in modo esponenziale. E ogni anno le Nazioni Unite commemorano Madre Terra attraverso l’iniziativa “Armonia con la Natura”, una piattaforma per lo sviluppo sostenibile globale che ogni anno tiene un dialogo interattivo in occasione della giornata internazionale.