Giacarta affonderà a causa dell’innalzamento del livello del mare

La capitale dell’Indonesia, una delle città del pianeta che sta affondando a livelli più allarmanti, potrebbe essere sommersa dall’acqua per ...

Giacarta affonderà a causa dell'innalzamento del livello del mare.

La capitale dell’Indonesia, una delle città del pianeta che sta affondando a livelli più allarmanti, potrebbe essere sommersa dall’acqua per un terzo della sua estensione entro il 2050. Gli ambientalisti hanno lanciato l’allarme e se ciò accadesse, milioni di abitanti della capitale indonesiana rimarrebbero senza casa.

Uno dei maggiori problemi di Giacarta, una metropoli di 10 milioni di persone seduta sulla costa del Mar di Giava, è l’aumento del livello del mare, nonché problemi strutturali di lunga data.

Alcune aree nel nord della città sono attualmente affondate fino a quattro metri sotto il livello del mare. Una cifra che aumenta di 20 centimetri ogni anno, avverte Heri Andreas, uno scienziato terrestre presso il Bandung Institute of Technology in Indonesia.

A causa della quasi inesistente pianificazione urbana e della cattiva gestione da parte dei politici locali, per decenni furono costruiti grandi grattacieli su terreni paludosi. Inoltre, l’eccessiva estrazione delle acque sotterranee ha contribuito al rapido collasso di alcune parti della città.

Giacarta affonderà a causa dell'innalzamento del livello del mare.

Alla fine di luglio, il presidente indonesiano Joko Widodo ha annunciato l’intenzione di costruire “rapidamente” un gigantesco frangiflutti per salvaguardare la capitale nazionale.

Il costo del megaprogetto è stimato in circa 42 miliardi di dollari. Secondo il piano, è previsto il rafforzamento della capitale con 30 chilometri di dighe costiere esistenti e la creazione di 17 isole artificiali, nonché la costruzione di dighe giganti sui lati est e ovest della baia di Giacarta.

Indonesia avrà una nuova capitale

Joko Widodo ha annunciato questa settimana che il paese isolano trasferirà la sua capitale dalla metropoli di Giacarta alla provincia di East Kalimantan – nome indonesiano dell’isola del Borneo -, situata nel centro geografico dell’arcipelago. Widodo ha affermato che il nuovo sito ha un rischio “minimo” di catastrofi naturali e occupa una posizione “strategica”.

Giacarta affonda e Indonesia trasferirà la sua capitale all'isola del Borneo.

In precedenza, il presidente aveva già menzionato l’intenzione che la nuova capitale non si trovasse sull’isola di Giava, dove si concentra il 57 percento dei quasi 270 milioni di abitanti del paese. “Vogliamo separare la capitale, il centro governativo e Giacarta come centro commerciale ed economico”, ha detto.

Uno studio ambientale strategico sulla nuova capitale del Borneo dovrebbe essere completato nel novembre 2019, annunciato il ministro degli Affari ambientali e forestali, Siti Nurbaya Bakar, citato dall’agenzia indonesiana Antara.

Tuttavia, gli ambientalisti sono scettici sul trasferimento della capitale. Il direttore di Greenpeace Indonesia, Leonard Simanjuntak, avverte che lo sviluppo di una nuova città senza dare la priorità alla protezione dell’ambiente rischierebbe di creare gli stessi problemi che colpiscono Giacarta, oltre al fatto che l’area proposta è soggetta a incendi boschivi.