Esercizio Fisico e Prevenzione del Cancro: lo studio della Società Spagnola di Oncologia

Lo studio annuale della Società Spagnola di Oncologia dimostra che l'esercizio fisico può ridurre il rischio di cancro e migliorare la qualità della vita dei pazienti. Scopri i risultati e le raccomandazioni...

Esercizio Fisico Prevenzione Cancro

L’esercizio fisico può ridurre il rischio di cancro al seno, al colon, alla vescica, all’endometrio, all’esofago e allo stomaco fino al 30% e il rischio di mortalità specifica per cancro di quasi il 20%, suggerisce il rapporto annuale della Società Spagnola di Oncologia Medica (SEOM).

“Inoltre, è stato dimostrato che l’esercizio fisico migliora la qualità della vita e riduce gli effetti collaterali derivanti dai trattamenti, aumentando la capacità cardiorespiratoria dei pazienti, riducendo l’affaticamento e migliorando la loro percezione di salute”, si legge nel comunicato diffuso alla vigilia della Giornata Mondiale contro il Cancro, che si celebra il 4 febbraio.

L’esercizio fisico è un pilastro fondamentale di uno stile di vita sano e vi sono prove consistenti sull’associazione tra l’esercizio fisico e la riduzione dell’incidenza e della mortalità per cancro“, ha affermato il presidente della società medica, César Rodríguez.

I calcoli SEOM prevedono che il numero di tumori diagnosticati nel paese nel 2024 raggiungerà 286.664 casi, il che rappresenta un aumento del 2,6% rispetto al 2023 con 279.260 casi.

Allo stesso tempo, il rapporto “Las cifras del cáncer en España 2024” (traduzione: Le cifre del cancro in Spagna 2024) sottolinea che la sopravvivenza è raddoppiata negli ultimi 40 anni. I medici spagnoli attribuiscono la diminuzione della mortalità alla prevenzione, ai progressi diagnostici e terapeutici e, nel caso degli uomini, alla riduzione del fumo.

Fonte Dati SEOM (file esterno in PDF).