Perché i bambini soffrono di denti gessosi?

I denti sono una delle zone più sensibili della nostra bocca, soprattutto nei bambini che hanno i denti da latte. Pertanto, la missione dei genitori è garantire la salute [...] ..

Perché i bambini soffrono di denti gessosi?

I denti sono una delle zone più sensibili della nostra bocca, soprattutto nei bambini che hanno i denti da latte. Pertanto, la missione dei genitori è garantire la salute orale dei loro figli nelle prime fasi della loro vita. Mentre la missione degli scienziati è quella di rilevare e attaccare alcune patologie come i denti calcarei, che impediscono il raggiungimento di uno stile di vita sano.

Cosa sono i denti calcarei?

Sebbene non esista una definizione tecnica, alcuni scienziati indicano che i “denti calcarei” sono quelle macchie di smalto di colore marrone e giallastro, che presenta un bambino su cinque. Generalmente, i bambini con questa condizione avvertono solo dolore molare. Ma la sua presenza può essere un fattore di rischio per lo sviluppo di carie, ascessi e altri problemi ortodontici in futuro.

Fino a poco tempo fa, i denti calcarei erano considerati una “condizione medico-dentaria” causata dalla formazione di cellule dello smalto difettose. Tuttavia, non si è capito come questa mancanza di mineralizzazione abbia influito su pochi denti e non su altri. Dal momento che, se si trattava di un problema cellulare, doveva colpire tutti i denti allo stesso modo.

Fortunatamente, i ricercatori del gruppo D3 e dell’Università di Talca in Cile hanno fatto luce su questa ricerca di oltre 40 anni. Questo attraverso il loro studio dei meccanismi che causano l’ipomineralizzazione molare nei bambini, che è il tipo più comune di denti calcarei.

L’origine dei denti calcarei nei bambini

Michael J Hubbard e il suo team riferiscono che i molari calcarei si formano quando lo smalto è contaminato dall’albumina. L’albumina è una proteina che si trova sia nel sangue che nel fluido tissutale che circonda i denti, e favorisce la filtrazione delle sostanze. Sebbene in eccesso, può causare un blocco dei minerali che diventa visibile attraverso le “macchie”.

Mike Hubbard, professore di ricerca presso l’Università di Melbourne: “L’albumina occasionalmente penetra nei punti deboli dei denti, si lega ai cristalli minerali nello smalto e ne blocca la crescita“.

Per quanto riguarda i bambini, esistono diversi tipi di denti calcarei. Ma i più comuni sono quelli che si sviluppano nei molari, poiché sono i denti più difficili da pulire. Questa “infezione nel molare” è nota come ipomineralizzazione molare e aumenta del 50% le possibilità di soffrire di una grave carie che non può essere attaccata con i trattamenti convenzionali.

I denti, riflesso della salute del bambino

I ricercatori sospettano che questo eccesso di albumina non sia causato da traumi infantili, come era stato studiato in ricerche precedenti, ma da malattie. Per essere precisi, malattie di routine del bambino, come la febbre, o problemi nutrizionali.

Qualcosa che il professor Hubbard ha notato quando ha analizzato il numero di bambini con denti calcarei che avevano anche carie. Pertanto, questo nuovo percorso di ricerca potrebbe aiutare ad eliminare la metà delle carie dentali nei bambini, causate da denti calcarei mal trattati.

Vidal Pérez, dentista pediatrico e ricercatore presso l’Università di Talca: “Non possiamo ancora impedire in primo luogo lo sviluppo di denti gessosi, ma se i professionisti della salute li catturano presto, quando entrano per la prima volta in bocca, i dentisti di solito possono salvarli“.

Pertanto, il Gruppo D3 si concentrerà per il momento sulla determinazione delle cause alla base che possono generare questa carenza nutrizionale nei bambini. Oltre a promuovere le loro scoperte ai dentisti e ai genitori dei bambini, tutti possono essere alla ricerca di denti gessosi prima che causino un serio problema orale.


Riferimenti: Una svolta nella comprensione della patogenesi dell’ipomineralizzazione molare: il modello di mineralizzazione-avvelenamento