Creata molecola capace di dissalare l’acqua con incredibile efficacia

Lo scopo di questa “gabbia molecolare” è di intrappolare il cloruro presente nell’acqua, fatto che potrebbe aumentare la quantità di acqua [...]


Creata molecola capace di dissalare l'acqua con incredibile efficacia.

Lo scopo di questa “gabbia molecolare” è di intrappolare il cloruro presente nell’acqua, fatto che potrebbe aumentare la quantità di acqua potabile nel mondo.

La progressiva contaminazione delle fonti di acqua potabile negli ultimi anni è un dato di fatto. E’ sufficiente darsi conto di alcune cifre negli Stati Uniti, dove 272 tonnellate di solidi disciolti, inclusi i sali, entrano ogni anno nei corsi d’acqua dolce. Ad esempio, questo accade in numerosi fiumi e laghi. Inoltre, la situazione potrebbe essere anche peggiore in altre parti del mondo.

Perché succede? La maggior parte delle ragioni ha a che fare con l’attività umana (che sorpresa no?). Le attività con processi chimici come l’estrazione di petrolio, l’uso di sali stradali e addolcitori sono solo alcuni dei responsabili dell’inquinamento dell’acqua. Naturalmente, anche i processi naturali come l’usura naturale delle rocce contribuiscono.

In questo modo gli inquinanti finiscono per ridurre radicalmente la quantità di liquido potabile nel mondo. Questi sono principalmente composti da sali a base di cloruri. Il più famoso è senza dubbio il cloruro di sodio, o sale da cucina. Tuttavia nell’acqua troviamo anche il cloruro di potassio, calcio e ammonio. Questo è serio, perché un singolo cucchiaino di sale rende impotabile cinque litri d’acqua.

Ecco perché è vitale che in questo periodo vengano sviluppati metodi più efficaci di pulizia delle risorse idriche.

Fortunatamente, un gruppo di scienziati dell’Università dell’Indiana ha escogitato quella che sembra essere una soluzione con un grande impatto positivo sulla purezza del liquido di fiumi, laghi e simili. Hanno creato la “gabbia molecolare“.

Leggi  Livelli di CO2 al loro punto
più alto nella storia dell'umanità

Recupero di acqua potabile.

Come spiegato nel loro articolo pubblicato su Science, il team ha sviluppato una molecola la cui funzione è quella di intrappolare i cloruri presenti nelle fonti d’acqua. Questa sarebbe l’evoluzione di una molecola bidimensionale creata nella stessa istituzione nel 2008.

Creata molecola capace di dissalare l'acqua con incredibile efficacia.

Tuttavia, la nuova creazione è progettata per essere molto più efficace. Questa molecola tridimensionale è caratterizzata dall’avere sei motivi triazolici (anelli a cinque membri composti da azoto, carbonio e idrogeno). A differenza del suo predecessore, ha una forma a gabbia per intrappolare gli ioni cloruro.

La sua capacità è tale che si stima che la sua efficacia sia dieci miliardi di volte maggiore della precedente molecola.

La nuova molecola è in grado di legare e trattenere il cloruro nel centro della sua struttura come una “gabbia”. Semplicemente il vuoto generato nel centro, insieme all’utilizzo di legami carbonio-idrogeno, non permette al cloruro di fuoriuscire.

Rispetto ad altre gabbie molecolari simili, questa molecola diventa molto più efficace. La ragione di questo è la sua rigidità che gli consente di mantenere la struttura pur conservando il cloruro, a differenza di altri più flessibili.

Altra buona notizia: la molecola è riproducibile.

La prima volta che è stata sintetizzata la molecola, gli scienziati avevano impiegato un anno per ottenerla. Dopo di ciò, hanno replicato il processo in pochi mesi. Il governo degli Stati Uniti, in particolare il Dipartimento per l’energia, ha finanziato il progetto. Se potesse essere eseguito in massa, questo sviluppo potrebbe fornire più acqua potabile a numerose persone nel mondo.