Inquinamento: Fiumi come Senna Tamigi Tevere Danubio contaminati da Antibiotici

Lunedì, un team globale di scienziati guidati dall’Università di York (Inghilterra, Regno Unito) ha presentato uno studio globale in cui si...

Inquinamento: Fiumi come Senna Tamigi Tevere Danubio contaminati da antibiotici.

Lunedì, un team globale di scienziati guidati dall’Università di York (Inghilterra, Regno Unito) ha presentato uno studio globale in cui si assicura che centinaia di fiumi nel mondo sono contaminati da un livello pericoloso di antibiotici.

I responsabili di questa indagine hanno cercato 14 antibiotici in 72 paesi del mondo, prelevando campioni di tali fiumi emblematici come Danubio, Mekong, Senna, Tamigi, Tevere e Tigri e hanno trovato il resto di quelle sostanze nel 65% di quelle correnti.

Quel primo studio su larga scala ha dimostrato che l’antibiotico più frequente in 307 dei 711 siti analizzati è il trimethoprim, un prodotto usato per trattare le infezioni del tratto urinario, mentre il secondo prodotto più abbondante che supera i livelli di sicurezza è il ciprofloxacina.

Le medicine raggiungono i fiumi attraverso fughe nell’acqua di scarico con rifiuti umani e animali o dagli impianti di produzione. Sebbene i limiti di sicurezza superino più regolarmente in Asia e in Africa, questi specialisti considerano anche i livelli di inquinamento nel resto del mondo siano da considerare un problema globale.

Inquinamento: Fiumi come Senna Tamigi Tevere Danubio contaminati da Antibiotici.

L’AMR Industry Alliance, una coalizione di entità per prevenire la resistenza agli antibiotici, ha recentemente stabilito che i livelli di sicurezza per l’acqua variano da 20 a 32.000 ng / l secondo l’antibiotico, ma in alcuni casi i livelli di sicurezza sono stati superati di 300 volte.

Questo fatto significa che i batteri hanno maggiori probabilità di sviluppare e diffondere la resistenza ai farmaci negli esseri umani. Nel suo “Rapporto mondiale sull’ambiente” l’ONU afferma che è un pericolo che potrebbe causare la morte fino a 10 milioni di persone entro il 2050.

Gli scienziati specialisti in sostenibilità ambientale, affermano che risolvere questo problema “sarà una grande sfida” e richiederà “investimenti in infrastrutture per il trattamento di rifiuti e acque reflue”, nonché “un regolamento più severo e la pulizia di siti già contaminati”.


Scritto da Redazione Breaking News, Aggiornato a martedì 28 Maggio 2019, Pubblicato in Attualità