Il Coronavirus non esisterebbe in un mondo vegano

“Malattie mortali come il coronavirus covid-19 continueranno a divampare fino a quando il mondo smetterà di mangiare animali”. E’ il ...

Il Coronavirus non esisterebbe in un mondo vegano.

“Malattie mortali come il coronavirus covid-19 continueranno a divampare fino a quando il mondo smetterà di mangiare animali”. E’ il tweet dell’organizzazione per i diritti degli animali PETA (People for the Ethical Treatment of Animals), pubblicato sul suo profilo questo 21 marzo. La pubblicazione contiene anche un’immagine con la frase “covid-19 non esisterebbe in un mondo vegano“, oltre a un collegamento al sito Web dell’organizzazione con le informazioni raccolte sulla pandemia.

Le dichiarazioni di PETA hanno generato un’ondata di indignazione e critica tra gli utenti della piattaforma, alcuni dei quali hanno sostenuto che incolpare chi mangia carne per aver causato una pandemia è

“discriminazione”.

“Anche durante una crisi globale, ricordi a tutti quanto sei sciocco”, ha affermato il profilo di un ristorante americano nello stato del Maryland, il cui tweet ha ottenuto più “mi piace” di quelli di PETA.

Molti scienziati si attaccano a una posizione sostanzialmente diversa rispetto a quella degli attivisti PETA. Mangiare carne di un animale infetto non è l’unico modo per infettarsi, affermano esperti dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) nelle infezioni influenzali e respiratorie. Secondo tali esperti, ci sono diversi modi per contrarre il coronavirus e può essere trasmesso attraverso la saliva, l’urina o le feci dell’animale che porta l’infezione.