Caffè Flat White: cos’è e come preparare questa delizia

Cos'è il caffè flat white, come si prepara e la sua storia. Un mix perfetto tra cappuccino e caffè latte, ideale per gli amanti del caffè...

preparazione del flat white

Potremmo dire che esistono tante forme di bere caffè quanti sono gli appassionati di caffè? Probabilmente è un’esagerazione, ma è vero che il caffè offre un’ampia gamma di opzioni per berlo. Una delle ultime mode è il caffè flat white, inventato in Australia negli anni ’80, che si distingue per essere preparato aggiungendo uno strato sottile di latte caldo o microschiuma a un caffè espresso o ristretto.

In altre parole, il flat white ha molte somiglianze con il cappuccino e persino con il caffè latte, anche se nel caso del flat white la proporzione di caffè è maggiore ed è una sorta di ibrido tra il caffè latte e il caffè macchiato, in cui si apprezza molto di più il sapore del caffè.

Il caffè flat white viene preferibilmente servito in una piccola tazza, con la microschiuma che sporge. Questa sarebbe, appunto, la sua caratteristica principale: lo strato sottile di latte caldo o microschiuma, molto più sottile rispetto a quello che tradizionalmente corona il cappuccino. Infatti, la leggenda narra che la nascita del flat white non sia altro che un “incidente“, poiché sarebbe il risultato di un errore nella preparazione di un cappuccino.

In realtà, ha molto in comune con il modo di preparare il caffè latte in Italia, con la differenza dello strato sottile di microschiuma che deve coronare il flat white e la morbidezza del latte, che deve mescolarsi completamente con il caffè creando una superficie omogenea, oltre alla maggiore proporzione di caffè nella miscela con il latte.

caff flat white

Preparazione del flat white

Secondo gli esperti del caffè italiano, il flat white originale si prepara in una tazza da circa 150 millilitri con due dosi di espresso e uno strato sottile di latte leggermente emulsionato (crema), che darà come risultato una bevanda setosa con un intenso sapore di caffè.

Tuttavia, ci sono alcune discrepanze poiché in Australia è comune servire il flat white con una sola dose di espresso. E, anche se non c’è accordo su quale sia migliore tra flat white con un caffè espresso o ristretto, molte voci indicano che quest’ultimo apporta un’amarezza che sminuisce il flat white.