Australia: dopo gli incendi gravi inondazioni ed evacuazioni

Forti venti e intense piogge hanno colipito violentemente la costa sud-orientale in Australia, spegnendo gran parte dei devastanti incendi boschivi ...

Le piogge estinguono gli incendi boschivi in Australia, ma causano inondazioni ed evacuazioni.

Forti venti e intense piogge hanno colipito violentemente la costa sud-orientale in Australia, spegnendo gran parte dei devastanti incendi boschivi nello stato del Nuovo Galles del Sud, che sono durati 74 giorni e hanno bruciato quasi 500.000 ettari di terreno. Ma ora lo stato e altre aree della regione sono in piena alluvione che tengono occupati i servizi di emergenza.

Questa è la tempesta più potente che lo stato ha affrontato dagli anni ’90, con quasi 400 millimetri di pioggia in quattro giorni. I servizi di emergenza hanno risposto a circa 10 mila chiamate durante il fine settimana, principalmente a causa di alberi caduti e inondazioni. Gli abitanti di molte località sono stati evacuati.

Quasi 110 mila proprietà sono rimaste senza alimentazione elettrica in diverse aree dello stato e i servizi di trasporto pubblico operano su base limitata. A Sydney, così come in altre città del paese, si sono verificate alluvioni che hanno colpito strade e alcune case, mentre onde alte diverse metri spiagge e zone costiere degradate.

I servizi di emergenza chiedono ai cittadini di non entrare nei flussi d’acqua e di soddisfare le richieste di evacuazione ordinate dalle autorità.