Xiaomi presenta la sua Auto Elettrica

Un’altra auto elettrica che vuole rivoluzionare il mercato e un’altra per mano di un’azienda tecnologica. Perché non sono poche le aziende di questo calibro, come ad esempio Apple, che [...] ..

auto elettrica

Un’altra auto elettrica che vuole rivoluzionare il mercato e un’altra per mano di un’azienda tecnologica. Perché non sono poche le aziende di questo calibro, come ad esempio Apple, che cercano di lanciarsi nella mobilità elettrificata… e questa volta si tratta di un’altra tecnologia che aspira a battersi in questo mercato. Stiamo parlando di Xiaomi e del suo nuovo e primo concept, che verrà presentato a breve.

Xiaomi ha già la sua auto elettrica

Ed è che da tempo Xiaomi sta lavorando a un progetto ambizioso che cerca di lanciarsi alla conquista di una nuova nicchia di mercato: il settore automobilistico. Lo scorso marzo l’azienda specializzata nella produzione di smartphone e dispositivi smart ha annunciato la creazione di uno specifico dipartimento indipendente focalizzato sullo sviluppo delle auto elettriche.

Una strategia che, come hanno salvato allora, sarà supportata da un grande investimento di 10 miliardi di dollari nei prossimi 10 anni. E ora, a distanza di mesi da questo annuncio, il marchio cinese ha confermato che il prossimo agosto sarà la data di presentazione della sua prima vettura elettrica, un rivoluzionario prototipo del marchio della casa che promette di attirare l’attenzione di più di un’auto.

In ogni caso, come si era intravisto mesi fa, la tanto attesa vettura che uscirà il mese prossimo non deve nemmeno anticipare le forme di un modello specifico, ma potrebbe benissimo essere solo un modello full size che si occupa di avanzare la tecnologia e il design dei modelli che poi arriveranno sul mercato. Ma cosa sappiamo di questa auto elettrica?

Cosa sappiamo sull’auto elettrica di Xiaomi

Si tratta di quello che sarà il primo prototipo di auto elettrica di Xiaomi, che sarà progettato da HVST Automobile Design. Per chi non lo sapesse, è la stessa azienda che ha progettato la concept car WM Motor Maven, che prometteva di raggiungere grande velocità, accelerazione e distanza in grado di viaggiare, aspettandosi fino a 800 km.

È importante sapere che una volta presentata l’auto elettrica Xiaomi, il prototipo partirà con una serie di test per poi avviare l’intera campagna di marketing e lanciarla a breve; vale a dire che conosceremo tutti i dettagli di questo prototipo quando rotolerà per le strade.

auto elettrica xiaomi foto 2

Tra i dettagli che sono stati svelati dal fondatore del brand, Lei Jun, era noto il possibile prezzo dei futuri veicoli. In Cina, il veicolo sarà venduto tra 100 mila e 300 mila yuan cinesi (tra 14 mila e 43 mila euro). Ovviamente, il produttore offrirà diverse finiture e opzioni che possono alzare o abbassare il prezzo.

Quello che ancora non sappiamo è se Xiaomi unirà le forze con un partner automobilistico per dare vita a questo progetto o, al contrario, lavorerà in autonomia.

Dovremo aspettare fino al 2024 per l’acquisto

L’azienda tecnologica (che produce anche scooter elettrici, biciclette e ciclomotori) ha registrato diversi marchi, come Xiaomi Auto o Xiaomi Automobile, ma il nome con cui commercializzerà la sua auto elettrica è ancora sconosciuto, anche se avrà un proprio rete di rivenditori. . Esiste infatti la possibilità che, come accade nei cellulari, il brand prenda nomi diversi a seconda del Paese.

Nonostante questo modello venga presentato nel prossimo mese di agosto, bisognerebbe aspettare fino al 2024 per vedere i primi modelli in produzione, dove si prevede di raggiungere le 150 mila unità all’anno. L’obiettivo di Xiaomi è raggiungere le 300 mila auto all’anno una volta che le sue fabbriche e la sua produzione saranno a pieno regime.

Se parliamo delle sue capacità prettamente tecnologiche, non c’è ancora nulla di confermato, ma il cinese fa già parte dell’associazione CCC, quindi c’è da aspettarsi che le opzioni in termini di connettività siano molto alte. Apre anche la possibilità di avere Android Automotive.

In ogni caso, è doveroso ricordare che questo è il progetto più forte in gara che le grandi aziende tecnologiche ritengono prevalere anche nell’industria automobilistica. In quanto tale, il colosso cinese aspira a conquistare la fascia media, prima di altri brand come Sony che punta a combattere Tesla nei segmenti elite. Intanto, nel caso di Apple Car, quello che oggi sappiamo è che non ha ancora nessuno che produca il suo modello elettrificato.