Vince alla Lotteria, investe in Banca e perde tutto, adesso chiede i danni

Uno spagnolo che ha vinto 6,5 milioni di euro alla lotteria e ha perso tutto in un investimento bancario e ...

Vince alla Lotteria, investe in Banca e perde tutto, adesso chiede i danni.

Uno spagnolo che ha vinto 6,5 milioni di euro alla lotteria e ha perso tutto in un investimento bancario e adesso chiede il risarcimento danni alla banca. Lo “sfortunato” vincitore è lo spagnolo Francisco Guerrero che è anche un indigente e ha problemi di salute. Reclama 163.000 euro al Banco Santander per “danni”.

Nel 2005, Francisco Guerrero ha vinto 6,5 milioni di euro alla lotteria in Spagna, ma è attualmente in rovina. Quest’uomo ha perso fino all’ultimo centesimo nel 2007, quando ha investito senza conoscere tutto il suo capitale in un fondo che pensava fosse a tempo determinato e senza rischi.

Quando però è andato a ritirare i soldi dal Banco Santander per sottoporsi a un’operazione al ginocchio, ha scoperto a sorpresa che aveva perso tutto. Da allora, Guerrero, che è in povertà e con problemi di salute, ha già vinto due prove in cui gli è stato riconosciuto che “non aveva alcuna conoscenza finanziaria di alcun tipo, né attività professionale relativa al settore finanziario o degli investimenti”.

La banca ha quindi pagato 1,2 milioni di euro, ma i soldi sono stati utilizzati per coprire i debiti generati dall’investimento. La sua battaglia nei tribunali continua.

Questo caso evoca lo scandalo finanziario bancario che ha segnato la storia recente della Spagna, in cui le banche hanno venduto senza trasparenza e in modo massiccio ai piccoli risparmiatori, azioni privilegiate, prodotti finanziari

legali, ma ad alto rischio e complessi.

Vizio nel consenso degli investimenti: senza conoscenze finanziarie.

Il tribunale provinciale di Castellón ha tenuto martedì, secondo la stampa locale, un nuovo processo in questo caso, in cui Guerrero chiede alla Banca di Santander 163.000 euro per danni. Parte di questa somma richiesta corrisponde ai suoi figli, dal momento che Guerrero ha investito nel loro denaro contante nello stesso fondo. Il suo avvocato, Rafael Martínez, afferma che c’era “vizio nel consenso degli investimenti“, perché Guerrero, senza studi e senza conoscenze finanziarie, ha investito i soldi pensando che fosse a tempo determinato e senza rischi.

Nel prossimo processo previsto per il 5 di marzo, quest’uomo rivendicherà altri due milioni di euro dalla banca per i servizi contratti senza conoscere la causa. Guerrero, in dichiarazioni della stampa, ha affermato che la banca ha distrutto la sua vita e si sente “vittima di una rapina e una bufala“.