Trasfusione di plasma convalescente per pazienti Covid-19: “un trattamento sicuro”

Dimostrano che l'uso di plasma sanguigno ricco di anticorpi da persone che sono state curate dal Coronavirus è l'unica terapia disponibile per i pazienti con la malattia....

Trasfusione di plasma convalescente per pazienti Covid-19: "un trattamento sicuro".

Un team di scienziati americani afferma che la trasfusione di plasma convalescente per i pazienti con covid-19 è un trattamento terapeutico sicuro contro questa malattia. Secondo i risultati delle ricerche pubblicate nel portale su Health Sciences medRxiv, studio al quale hanno preso parte ricercatori della Mayo Clinic, della Michigan State University e della Johns Hopkins University, conclude che nell’ambito di tale terapia sono stati osservati un numero limitato di gravi effetti avversi, nonché un basso tasso di mortalità.

Circa 5000 adulti che sono stati gravemente ricoverati in ospedale per il nuovo coronavirus hanno ricevuto trasfusione di plasma convalescente. L’incidenza di gravi effetti avversi nelle prime quattro ore della trasfusione era inferiore all’1%, mentre il tasso di mortalità dopo sette giorni era del 14,9%.

Del numero totale di pazienti (36) che hanno presentato gravi effetti avversi dopo trasfusione di plasma convalescente, solo due 2 hanno mostrato che queste sequele erano dovute a questo trattamento. Per ora, l’uso di plasma sanguigno ricco di anticorpi da persone che sono state curate dal coronavirus è l’unica terapia disponibile per i pazienti con la malattia.

I risultati di questo studio rivelano che “non vi è alcun segno di tossicità oltre a quello che ci si può aspettare dall’uso di routine del plasma in pazienti gravemente malati. Inoltre, data la natura fatale di covid-19 e il gran numero di pazienti in una condizione critica nei confronti di shock multipli, il tasso di mortalità [con questo trattamento] non sembra eccessivo”.