Supplemento naturista sarebbe correlato a più di 100 morti

I funzionari sanitari statunitensi stanno esortando il pubblico a non usare Kratom, un integratore a base di erbe derivato da una [...]

Supplemento naturista sarebbe correlato a più di 100 morti.

I funzionari sanitari statunitensi stanno esortando il pubblico a non usare Kratom, un integratore a base di erbe derivato da una pianta psicoattiva originaria del Sud-Est asiatico che si ritiene contenga potenziali benefici terapeutici.

Tra luglio 2016 e dicembre 2017, i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) riferiscono che 91 persone sono morte dopo un sovradosaggio involontario. La Mitragyna speciosa contiene la mitraginina alcaloide, che a basse dosi produce un effetto stimolante.

Tuttavia, questi effetti sono simili agli oppiacei se consumati a dosi più elevate. Come tale, colpisce gli stessi recettori del cervello degli oppiacei come la morfina, esponendo gli utenti ai rischi di dipendenza, abuso e dipendenza.

Lo scorso autunno, la Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti ha emesso un avvertimento sulla salute che invitava i consumatori a non usare kratom. Dal 2012, l’agenzia ha monitorato il farmaco e, più recentemente, lo ha identificato come uno dei motivi di preoccupazione.

Integratore naturale, ma pericoloso

Una rassegna esaustiva degli studi sull’uso del kratom e della salute mentale condotti a partire dagli anni ’60 ha rilevato che il kratom, che a volte viene usato come sostituto di persone dipendenti da oppioidi, causa anche sintomi da astinenza.

“Preso in totale, le prove scientifiche che abbiamo valutato sul kratom forniscono un quadro chiaro dell’effetto biologico di questa sostanza. Kratom non deve essere usato per trattare le condizioni mediche, né dovrebbe essere usato come alternativa agli oppioidi da prescrizione “, ha detto la FDA in una nota.

Integratore naturale Kratom.

“Non ci sono prove che kratom sia sicuro o efficace per qualsiasi uso medico. E affermare che il kratom è benigno perché è “solo una pianta” è miope e pericoloso”. Al fine di determinare il numero associato di morti kratom, il CDC ha analizzato i dati del Sistema statale per la notifica di overdose involontario di droga (SUDORS).

Leggi  La morte di un amico può avere un impatto negativo sulla nostra salute

Tra il 2011 e il 2017, il database nazionale sul controllo dei veleni ha riferito di 1.807 chiamate su possibili avvelenamenti che in definitiva hanno segnalato l’uso di kratom come causa di morte in 11 stati tra giugno 2016 e 2017, più del doppio rispetto a 27 afferma l’anno seguente.

Durante quel periodo, 152 degli oltre 27.000 decessi per overdose (0,56%) sono risultati positivi per kratom, mentre il supplemento è stato determinato come causa di morte in 91 di questi casi (quasi il 60%). Tracce di altre droghe sono state trovate anche nei corpi di molti di coloro che sono morti, più spesso fentanyl (65%) ed eroina (quasi il 33%).

Ciò che è particolarmente preoccupante di questi casi di overdose è che l’80% di questi casi aveva una storia di abuso di sostanze, mentre il 90% non aveva prove che stessero attualmente trattando il trattamento del dolore sotto la supervisione di un medico.