Strage in Olanda a causa dell’intensa ondata di calore di Luglio

Quasi 3000 persone hanno perso la vita in Olanda tra il 22 e il 27 luglio, il mese più caldo della [...]


Strage in Olanda a causa dell'intensa ondata di calore di Luglio.

Quasi 3000 persone hanno perso la vita in Olanda tra il 22 e il 27 luglio, il mese più caldo della storia. Raggiunte temperature più alte per la prima volta in 120 anni, superando i 40 gradi Celsius.

Il numero totale di morti comprende quasi 400 vittime in più rispetto alla media in una settimana media nell’estate abituale, circa il 15 percento. L’ondata di caldo è stata breve, ma molto intensa, tra il 22 e il 27 luglio in tutto il territorio olandese.

Nel fare un confronto con le precedenti ondate di calore nel paese, nel 2006 e nel 2018, le autorità hanno indicato che quello registrato nella settimana 30 del 2019 si è sentito più nell’est del paese, con temperature più elevate per un maggior numero di ore al giorno, più giorni e più morti rispetto al resto dei Paesi Bassi.

Nella recente ondata di caldo di una settimana, la mortalità aggiuntiva si è verificata principalmente nelle persone di età pari o superiore a 80 anni, per raggiungere un totale di 1687, circa 300 in più rispetto a una settimana estiva media. Il giorno più caldo è stato il 25 luglio, quando il termometro ha superato i 40°C nella parte orientale del paese.

Un record storico che è stato raggiunto nel periodo indicato in altre nazioni dell’Europa occidentale e quando era anche più caldo del normale in Alaska, Groenlandia, con disgeli allarmanti e Siberia. La temperatura in Germania ha fatto segnare 42,6°C, in Belgio 41,8°C, in Lussemburgo 40,8°C e nel Regno Unito 38,7°C, simili a quelli percepiti in Francia e Spagna.

Lo scorso luglio è stato considerato il mese più caldo dalla storia, secondo l’Organizzazione meteorologica mondiale (OMM) sulla base dei dati di Copernicus, il programma di osservazione della Terra guidato dalla Commissione europea.

Leggi  Quali Bollette si possono pagare con il Reddito di Cittadinanza