Ripulire le spiagge della Galizia dalle perle di plastica: volontari in azione

Centinaia di volontari stanno cercando di ripulire le spiagge della Galizia dalle perle di plastica spiaggiate sulla costa dopo un incidente marittimo. Scopri le gravi conseguenze di questo danno ambientale e l'azione dei volontari per contrastarlo...

perle di plastica disastro ambientale galizia spagna

Centinaia di volontari stanno cercando di ripulire le spiagge della Galizia dalle perle di plastica spiaggiate sulla costa. Questo danno ambientale è stato causato dalla caduta di granuli di plastica in mare da una nave mercantile. Questi granuli sono utilizzati per la produzione di oggetti di uso quotidiano. È noto che la dispersione di granuli di plastica contribuisce all’inquinamento globale.

Ogni anno, circa 10 trilioni di granuli di plastica finiscono nei mari e negli oceani. Queste particelle di plastica sono in grado di entrare nella catena alimentare oceanica e, di conseguenza, nel nostro piatto. Questi granuli caduti in Spagna provengono da una nave che ha perso almeno un container al largo delle coste del Portogallo.

Il governo spagnolo è preoccupato per le gravi conseguenze di questo incidente, ma non si conosce ancora l’effetto sulla pesca. Gli abitanti locali si stanno affrettando a ripulire la costa con ogni mezzo a disposizione.

Questa situazione ha ricordato il disastro ambientale della Galizia del 2002, quando la nave Prestige ha spillato 63.000 tonnellate di petrolio, danneggiando gravemente la fauna marina. L’organizzazione ambientalista Ecologistas en Accion ha criticato il governo locale per la sua inattività e ha annunciato un’azione legale contro la compagnia di navigazione coinvolta. Il leader regionale della Galizia ha affermato che il governo centrale era a conoscenza dell’incidente marittimo due settimane prima di renderlo pubblico. La guardia costiera è stata informata dell’incidente il 20 dicembre.