Record: Alpinista scala le 14 vette più alte del mondo in meno di 7 mesi

Nirmal Purja, 36enne nepalese ed ex soldato del corpo d’élite dell’esercito britannico, ha completato la conquista dei 14 “ottomila” del ...

Record: Alpinista scala le 14 vette più alte del mondo in meno di 7 mesi.

Nirmal Purja, 36enne nepalese ed ex soldato del corpo d’élite dell’esercito britannico, ha completato la conquista dei 14 “ottomila” del pianeta in un tempo record di 190 giorni. Oggi 29 ottobre ha conquistatolo Shisha Pangma (8027 metri) schiacciando così il precedente record che aveva il coreano Kim Chang-Ho, che impiegò sette anni, 10 mesi e sei giorni tra il 2005 e il 2013.

La sua ascensione avvenne alle 8:58 del mattino (orario cinese), confermata con “Missione compiuta!” pubblicato nelle sue reti sociali. Le autorità cinesi hanno dovuto rilasciare un permesso speciale al nepalese e ai loro quattro compagni per la conquista dell’ultima montagna in cui il governo del loro paese doveva intervenire.

Il metodo di Purja, che non ha voluto alcun aiuto nel suo progetto, ha creato polemiche in montagna, i cui romantici lo considerano una perversione dello spirito che persino la fine del secolo scorso ha circondato le catene montuose dell’Himalaya e del Karakorum.

L’alpinista aveva iniziato la sua sfida con la vettta Annapurna (8.091 metri) il 23 aprile, poi a seguire Dhaulagiri (8.167), Kanchenjunga (8.

586), Everest (8.848), Lhotse (8.516) e il Makalu (8.481). Già a luglio aveva raggiunto le vette di Nanga Parbat (8.126), Gasherbrum I (8.080) e Gasherbrum II (8.036), Broad Peak (8.051), K2 (8.611), Manaslu (8.163) e Cho Oyu (8.188).

Everest, dove ha realizzato la famosa foto del collo di bottiglia del tetto del mondo che ha girato il mondo, Lhotse e Manaslu, sono stati scalati in meno di 48 ore, volando dal secondo al terzo campo base in elicottero.