Realismo ingenuo: Perché il Cervello vede il mondo in modo diverso?

La nostra visione del mondo è unica come noi. Quando guardiamo il cielo notturno, vediamo tutti le stelle, ma la nostra percezione di ciò che riflettono è spesso diversa. [...] ..

Realismo ingenuo: Perché il Cervello vede il mondo in modo diverso?

La nostra visione del mondo è unica come noi. Quando guardiamo il cielo notturno, vediamo tutti le stelle, ma la nostra percezione di ciò che riflettono è spesso diversa.

Mentre alcuni vedono sicuramente costellazioni come l’Orsa Maggiore, o pianeti come Venere, altri vedono solo punti luminosi senza nome o cognome. E possiamo estrapolare questo a qualsiasi questione politica, religiosa o personale.

Si pensa che questo tipo di “disaccordo” si verifichi a causa della comprensione limitata di una parte del mondo che li circonda. Tuttavia, una nuova ricerca dello psicologo dell’UCLA Matthew Lieberman afferma che il problema non è la mancanza di conoscenza, ma una regione del cervello che produce un realismo ingenuo.

Cos’è il realismo magico e in che modo influisce sul cervello?

Le persone spesso credono che la loro comprensione degli eventi sia la verità assoluta, piuttosto che una semplice interpretazione. Questo fenomeno è noto come “realismo ingenuo” in psicologia ed è il principale catalizzatore di molti conflitti in tutto il mondo. Questo perché entrambe le parti pensano che l’altro sia disinformato, o semplicemente pigro, irragionevole o imparziale.

Sebbene il realismo ingenuo sia un tema ricorrente nella psicologia sociale, nessun esperto del settore aveva esplorato fino ad ora come influisca sul cervello.

Per molti anni infatti gli psicologi hanno pensato che il realismo ingenuo fosse una sorta di meccanismo di sopravvivenza, in grado di attivare comportamenti aggressivi di fronte a un evento che minaccia la realtà della persona.

“Quando gli altri vedono il mondo in modo diverso da noi, il nostro cervello lo interpreta come una minaccia esistenziale al nostro contatto con la realtà e spesso genera rabbia e sospetto verso gli altri” – Matthew Lieberman.

Tuttavia, lo psicologo Matthew Lieberman ha recentemente scoperto che una regione del cervello, che chiama “corteccia gestaltica“, era in realtà responsabile del realismo ingenuo.

La corteccia gestaltica cambia la nostra percezione del mondo?

La corteccia gestaltica si trova dietro l’orecchio e si trova tra le parti del cervello responsabili dell’elaborazione della vista, del suono e del tatto. Secondo Lieberman, gran parte dei nostri atti mentali inconsci tendono a verificarsi nella corteccia gestaltica, come la comunicazione non verbale o i comportamenti basati sull’esperienza. In questo senso, è grazie a lei che possiamo vedere un’altra persona sorridere, per esempio, e senza pensarci, percepire che è felice.

Com’è collegato al realismo ingenuo? In generale, queste inferenze immediate e senza sforzo tendono ad essere più associate alla realtà rispetto ai pensieri che analizziamo consapevolmente. Con cui le persone pensano che questa visione del mondo sia quella corretta, e se qualcuno non la percepisce in quel modo è perché non vede la realtà come è veramente.

“Il cervello può inizialmente elaborare il mondo come una democrazia in cui ogni interpretazione alternativa ottiene un voto, ma il realismo magico finisce per riflettere un regime autoritario in cui un’interpretazione governa con il pugno di ferro. Selezionando un’interpretazione, la corteccia gestaltica inibisce letteralmente le altre” – Matthew Lieberman.

Il cervello sociale e il realismo ingenuo

Matthew Lieberman ha dovuto analizzare più di 400 studi precedenti per arrivare a questa scoperta. Tra questi, un’indagine del 2018 che ha assicurato che l’attività della corteccia gestalt variava quando le persone non erano d’accordo con un argomento. Fu grazie a questo che scoprì che il cervello ha il pensiero sociale, e in parte lo deve al realismo ingenuo.

A questo punto, sicuramente tutti pensiamo che il realismo ingenuo sia uno svantaggio, ma non è sempre così. La capacità di vedere il mondo in modo diverso contribuisce ad aumentare le nostre capacità verbali. Fondamentalmente perché cerchiamo di esprimere il nostro punto di vista nel migliore dei modi affinché sia ​​accettato dagli altri.

Grazie a questo, molte civiltà e lingue sono progredite, quindi continuare a studiare il realismo ingenuo potrebbe aiutarci ad affrontare i nostri complessi mondi sociali.


Riferimenti:

  • Well, I see it differently: Psychologist explains why people don’t view the world the same way others do [medicalxpress.com]
  • Seeing Minds, Matter, and Meaning: The CEEing Model of Pre-Reflective Subjective Construal [dx.doi.org]