“Planet Outlook 2020”: materiali prodotti dall’uomo superano tutta la biomassa della Terra

Il 2020 rappresenta il “punto di crossover” per l’umanità in cui i materiali artificiali probabilmente pesano già più di tutta la biomassa vivente sulla Terra, per la prima volta nella ...

Il 2020 rappresenta il “punto di crossover” per l’umanità in cui i materiali artificiali probabilmente pesano già più di tutta la biomassa vivente sulla Terra, per la prima volta nella storia del nostro pianeta. Lo rivela uno studio pubblicato questo mercoledì nella rivista Nature. Secondo gli scienziati dell’Istituto di scienze Weizmann in Israele, negli ultimi 100 anni, il peso totale di strade, edifici e altri materiali artificiali è raddoppiato all’incirca ogni 20 anni, mentre quello delle piante si è dimezzato dal Rivoluzione agricola.

All’inizio del XX secolo, la massa antropica era equivalente solo al 3% della biomassa globale. Circa 120 anni dopo, nel 2020, “supera la biomassa totale nel mondo”, evidenziano i ricercatori, che calcolano che i materiali artificiali pesano già circa 1,1 trilioni di tonnellate.

Secondo i loro calcoli, in media, ogni persona nel mondo produce ogni settimana più del proprio peso corporeo in materiali di origine umana.

Nel frattempo, la quantità di plastica supera già tutti gli animali terrestri e le creature marine messe insieme, secondo le stime dello studio.

Il quadro generale del pianeta nel 2020

Se le tendenze attuali continuano, avvertono i ricercatori, la massa antropica, compresi i rifiuti, potrebbe superare i 3 trilioni di tonnellate entro il 2040, quasi il triplo della biomassa secca sulla Terra. “Questo studio fornisce una sorta di istantanea del quadro generale del pianeta nel 2020”, afferma Ron Milo, uno degli autori della ricerca. E aggiunge:

“Speriamo che una volta che avremo questi numeri un po’ scioccanti davanti ai nostri occhi, possiamo assumerci la responsabilità come specie”.