Ospedali New York: Infermiera denuncia “omicidi” di pazienti Covid-19 di minoranze etniche

Ancora una notizia sconvolgente dagli Stati Uniti sul coronavirus. “Vengo qui ogni giorno per vedere letteralmente come vengono uccisi. A ...

Ospedali New York: Infermiera denuncia omicidi di pazienti Covid-19 di minoranze etniche.

Ancora una notizia sconvolgente dagli Stati Uniti sul coronavirus. “Vengo qui ogni giorno per vedere letteralmente come vengono uccisi. A loro non importa perché sono tutte minoranze”. E’ la denuncia dell’operatore sanitario americano in un video denuncia.

Un’infermiera del Nevada, che si è recata a New York per combattere la pandemia del coronavirus covid-19, ha registrato un video in cui denunciava “disgustosa negligenza e cattiva gestione medica” a cui ha assistito almeno in due ospedali cittadini, sottolineando in cima a tutto che è una situazione che “non disturba nessuno”.

Il video è stato pubblicato su Youtube alcuni giorni fa e ha già ricevuto quasi 900 mila visualizzazioni. La donna descritta nella registrazione è stata identificata come Nicole Sirotek, un operatore sanitario della città di Elko, in Nevada, che si è trasferita a New York per aiutare i suoi colleghi che si trovano in una situazione di emergenza sanitaria.

“Le vite degli afroamericani non contano qui”

La donna non ha menzionato gli ospedali in cui stava lavorando, anche se sembra che si tratti di strutture in cui la maggior parte di coloro che prestano servizio sono membri di minoranze etniche. “Le vite degli afroamericani non contano qui”, confessa Sirotek nel video.

Secondo l’infermiera quando ha cercato di intercedere per il trattamento dei suoi pazienti ispanici e afroamericani, è stata prontamente rimossa dal suo lavoro.

Malasanità

Nelle sue dichiarazioni Nicole denuncia inoltre errori medici di base che hanno causato morti tra i pazienti. Afferma che molti di quelli infetti da coronavirus non muoiono di covid-19, ma “vengono uccisi” da medici negligenti. A tal proposito ci viene subito in mente la denuncia scandalosa del video documentario di plandemicmovie.com pubblicata dal portale news Notizie IN.

“Nessuno ascolta, a loro non importa cosa sta succedendo a queste persone. Vengo qui ogni giorno per vedere letteralmente come vengono uccisi. A loro non importa perché sono tutte minoranze”.

L’infermiera ha detto che un anestesista ha intubato erroneamente un paziente e quando hanno detto al medico curante, ha rifiutato di crederci e ha aspettato cinque ore prima che l’errore fosse confermato da una radiografia. Sirotek ha detto che il paziente è morto.

Un’altra volta, una persona ha ricevuto erroneamente compressioni toraciche, mentre un altro paziente ha ricevuto l’insulina sbagliata. Anche entrambi questi pazienti sono morti.

Non stiamo trattando covid-19 qui. Da quando sono qui, non ho visto nessuno ascoltare suoni polmonari [nei pazienti]”, confessa la donna, aggiungendo che ha cercato di contattare diversi gruppi e organizzazioni, ma per il momento, non ha ricevuto risposta. “Nessuno fa niente“, ha concluso.

Secondo il New York Post, che cita Quinton Martínez, uno dei suoi colleghi infermieristici del Nevada, che ha anche viaggiato a New York per curare i pazienti con il nuovo coronavirus, quando il video è apparso online, Nicole è stata inviata altrove.

“Non sono stato sorpreso da ciò che gli stava accadendo”, ha detto Martinez. “Sulla base di ciò che ho visto, ho pensato che avrebbero avuto un maggiore rispetto per le persone e migliori pratiche di controllo delle infezioni per aiutare a prevenire [i pazienti] di peggiorare”, ha aggiunto l’uomo, riferendosi al sistema sanitario della città.

Attualmente New York rimane l’epicentro della nuova pandemia di coronavirus negli Stati Uniti con 174,709 casi infetti e oltre 14,000 decessi confermati, secondo dati recenti. Allo stesso tempo, il numero totale di persone infette nel paese è vicino a 1,322,000, mentre sono morte più di 78,000 persone.