Ondata di calore nel Nord dell’India con punte da 50°C

Un’ondata di caldo sta colpendo l’India settentrionale, dove nella città di Churu, nello stato di Rayastán, martedì ha raggiunto i ...

Ondata di calore nel Nord dell'India con punte da 50°C.

Un’ondata di caldo sta colpendo l’India settentrionale, dove nella città di Churu, nello stato di Rayastán, martedì ha raggiunto i 50 gradi Celsius, secondo quanto riferito dai media locali.

Il Dipartimento indiano di meteorologia (IMD) prevede che “gravi condizioni di ondata di calore” continueranno a bruciare il nord del paese asiatico per i prossimi giorni.

In vari punti negli stati settentrionali del Punjab, Haryana e Uttar Pradesh, i termometri hanno segnato oltre quaranta gradi. A Nuova Delhi, la capitale, è stato registrato il giorno più caldo di maggio negli ultimi 18 anni, raggiungendo 47,6°C.

Finora, la situazione attuale non ha causato morti quest’anno. Nel 2019, il governo ha riferito che negli ultimi cinque anni circa 3500 persone sono morte a causa del caldo nel paese asiatico, che soffre di carenza d’acqua e dove decine di milioni di persone non hanno acqua potabile e aria

condizionata.

L’ondata di calore si aggiunge ad altri problemi. L’India è il decimo paese con il maggior numero di casi di coronavirus covid-19 al mondo, con oltre 150000 infetti, oltre a 4500 morti per questa malattia.

La settimana scorsa, inoltre, il ciclone Amphan ha causato la morte di 100 persone tra India e Bangladesh, dove ha distrutto villaggi e fattorie, lasciando milioni di persone senza elettricità.

Altre parti del paese come Assam o Meghalaya sono colpite da inondazioni, mentre una “pericolosa” piaga delle locuste sta invadendo l’India settentrionale, dove hanno distrutto quasi 50000 ettari di colture.