Misterioso cranio allungato di mille anni scoperto in Cile

Ha provocato una forte commozione la scoperta di un cranio allungato incontrato nel bordo costiero di Arica, una delle città più [...]

Misterioso cranio allungato di mille anni scoperto in Cile.

Ha provocato una forte commozione la scoperta di un cranio allungato incontrato nel bordo costiero di Arica, una delle città più settentrionali del Cile.

Mentre un gruppo di persone eseguiva lavori di rimodellamento sul bordo costiero di Arica, veniva scoperto un misterioso teschio dalla forma allungata. Secondo le informazioni registrate dal quotidiano “El Mercurio”, lo scheletro è apparso in un sito archeologico situato sulla ex isola di El Alacrán, di fronte al Morro.

Quest’area è stata scoperta lo scorso ottobre, quando altri resti litici sono stati rinvenuti in ottobre. Come indicato, il cranio ha un aspetto simile ad altri che sono conservati nell’area di Paracas, in Perù, e sarebbe appartenuto ad un adulto.

Si presume che il reperto osseo corrisponderebbe allo stesso periodo delle altre vestigia trovate nel luogo, da un periodo compreso tra il 1000 e il 1400 dC. Il teschio è rimasto sotto la custodia del Consiglio dei Monumenti Nazionali cileno.

PS: Le immagini sono referenziali, non ci sono documenti ufficiali della recente scoperta.

Leggi  Il lago di ghiaccio scoperto su Marte potrebbe essere dovuto all'attività vulcanica