Maltempo: Storica marea alta a Venezia, allagata Basilica San Marco

MALTEMPO – La città turistica italiana di Venezia martedì ha registrato una storica marea alta, con un picco di circa ...

Maltempo: Storica marea alta a Venezia, allagata Basilica San Marco.

MALTEMPO – La città turistica italiana di Venezia martedì ha registrato una storica marea alta, con un picco di circa 1,90 metri, secondo il Centro italiano di marea. “Siamo di fronte a una marea più che eccezionale. Tutti si mobilitano per gestire l’emergenza”, ha twittato il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro.

Il sindaco ha anche detto che avrebbe chiesto aiuto al governo italiano e avrebbe chiamato lo stato di emergenza quando la città ha visto salire l’acqua a un’altezza di 187 centimetri, il secondo livello più alto mai registrato dall’inizio delle registrazioni.

La peggiore alluvione dei tempi moderni per Venezia avvenne nel novembre del 1966, quando fu registrata un’alta marea di 194 centimetri e le inondazioni devastarono gran parte della città.

Comune Venezia: fake su picchi di marea.

Il Comune di Venezia mette in guardia da messaggi virali sui social su presunte previsioni allarmistiche di picchi di marea. “Contenuti completamente privi di fondamento”, scrive l’amministrazione comunale, che “invita a informarsi solo attraverso canali ufficiali”. Si valuta anche la possibilità di inoltrare denunce per procurato allarme.

Maltempo e Alta Marea: Allagata Basilica San Marco di Venezia.

La città lagunare è in ginocchio per l’ondata di maltempo che sta sferzando il Nord in particolare. Potrebbero essere gravi i danni provocati dall’eccezionale acqua alta alla Basilica di San Marco, gioiello artistico e culturale di Venezia. Il comando della Polizia municipale ha avvertito che tutta la cripta è stata sommersa e dentro la basilica, nel momento di picco di marea (187 cm), si misurava dalla pavimentazione quasi 110 cm di acqua.

Il procuratore della Basilica di San Marco Campostrini:

Siamo stati a un passo dall’Apocalisse e a un pelo dal disastro.

Oltre a danneggiare le cose, l’acqua avrebbe potuto dare problemi statici alle colonne che reggono la Basilica. Non ci sono danni visibili, resta quello invisibile, in valutazione”.