Lavorare e vivere in Nuova Zelanda con questa semplice procedura

Hai voglia di viaggiare per il mondo, ma il tuo desiderio è inversamente proporzionale alla quantità di denaro nel tuo conto [...]

Come Lavorare e vivere in Nuova Zelanda? Con questa semplice procedura su internet.

Hai voglia di viaggiare per il mondo, ma il tuo desiderio è inversamente proporzionale alla quantità di denaro nel tuo conto bancario. Poi ti ricordi che sei giovane, con pochi lavori qua e là, e vedi ancora di più la possibilità di viaggiare. Questo più i costi di una vacanza e dell’intera burocrazia? Sembra complicato, ma non lo è.

Quello che non tutti sanno è che c’è un modo molto economico e sostenibile per lanciarsi dall’altra parte del mondo. Si chiama Working Holiday Visa ed è un permesso di soggiorno creato appositamente per i giovani turisti. Come suggerisce il nome, è un visto che combina vacanze e lavoro.

Una delle destinazioni più popolari che concedono il visto Working Holiday è la Nuova Zelanda. Ti permette di vivere un anno nel paese, dove puoi lavorare legalmente per coprire le spese di alloggio. Se hai tra i 18 e i 30 anni, sei un candidato ideale per poter riceve il visto. È vietato portare con sé i bambini, ma il tuo partner può accompagnarti mentre elabora il suo visto Working Holiday.

Leggi  Google celebra il Giorno internazionale del Falafel con un Doodle

Viaggiare e lavorare in NUova Zelanda con un visto speciale.

Con un visto normale, devi arrivare nel luogo con un risparmio sufficiente per sopravvivere. Con questo Working Holiday Visa, devi solo controllare di avere abbastanza soldi per il volo di ritorno. Oltre ad avere almeno 4200 dollari neozelandesi (più o meno 3 mila dollari USA) per il vostro soggiorno nel paese.

Il processo si svolge su Internet e la tariffa è diversa per ogni paese. Approssimativamente in 20 giorni lavorativi è pronto e i 12 mesi di validità iniziano non appena si mette piede in Nuova Zelanda. Hai anche la libertà di andartene e tornare quante volte vuoi.

Poiché è una residenza legale, puoi essere assunto in lavori temporanei che ti permetteranno di coprire le spese giornaliere. Essendo un visto focalizzato maggiormente sulla vacanza, puoi mantenere lo stesso lavoro solo per 3 mesi.

Ma è un’opzione incredibile per chi vuole sperimentare e, chissà, forse un giorno si muoverà in modo permanente.

La Nuova Zelanda è troppo bella per perdere l'occasione della Holiday Working Visa.

Mentre non durano più di 6 mesi, è possibile studiare e prendere la formazione. Non appena il visto scade, devi tornare al tuo paese di origine. Ma se per qualche motivo vuoi finire il tuo viaggio prima dell’anno, puoi farlo senza problemi.

La Holiday Working Visa di Nuova Zelanda è disponibile in 44 paesi diversi. Tra questi c’è anche l’Italia. In questo link troverai le disponibilità per ogni paese del mondo. Presta particolare attenzione alla data in cui vengono ricevute le domande, poiché varia da nazione a nazione.

Leggi  Un giorno lavorativo a settimana è perfetto per una buona salute mentale

Cosa ne pensi? Avresti il coraggio di recarti in Nuova Zelanda per un anno con questo sistema?

Credit Foto: Pure New Zealand Instagram.