Incredibile in Francia: Scoperta opera del pittore Cimabue

Un dipinto considerato come un’opera del pittore fiorentino Cimabue, un artista del 13° secolo le cui pochissime opere sono conservate, ...

Incredibile in Francia: Scoperta opera del pittore Cimabue.

Un dipinto considerato come un’opera del pittore fiorentino Cimabue, un artista del 13° secolo le cui pochissime opere sono conservate, è stato trovato in una casa a Compiègne, a nord di Parigi.

L’inganno a Cristo” è il soggetto del dipinto di piccole dimensioni (25,8 cm oltre 20,3 cm), realizzato con vernice a tempera su fondo oro, che probabilmente faceva parte di un dittico del 1280 sulla Passione di Gesù, formato da otto immagini di dimensioni simili. Il dipinto è stato autenticato dai periti della Maison Turquin, esperta in arte antica, come un’opera del grande Cimabue (1240-1302), pseudonimo di Cenni di Pepo.

Fino ad ora, erano conosciute e conservate solamente due delle scene di questo dittico: “La Flagellazione di Cristo” (Frick Collection, a New York) e “La Vergine con il bambino circondato da due angeli” (National Gallery di Londra).

Con un valore compreso tra 4 e 6 milioni di euro, l’opera scoperta ritrae Cristo circondato da un gruppo di uomini dall’aspetto aggressivo e dal volto gesticolare. Il 27 ottobre sarà messa in vendita a Senlis, nel nord della Francia, alla prima asta di un dipinto di Cimabue negli ultimi dieci anni.

Una donna anziana lo aveva portato nella sala d’aste dell’Actéon de Compiègne, che aveva analizzato il lavoro dell’esperto Eric Turquin. Quest’opera del maestro fiorentino è stata appesa negli ultimi anni tra il soggiorno e la cucina della casa di questa donna, la cui famiglia ha sempre pensato che fosse un’opera senza alcun valore artistico speciale.

Secondo Turquin, la riflettografia a raggi infrarossi ha determinato che il suo stato di conservazione è eccellente e “la paternità (di Cimabue) non genererà dibattito poiché è evidente rispetto ad altri suoi dipinti”.