Incredibile in Florida: via libera per uccidere l’iguana verde

L’agenzia statale della Florida (USA), responsabile della fauna selvatica, incoraggia i cittadini a uccidere l’iguana. La Fish and Wildlife Conservation ...

Incredibile in Florida: via libera per uccidere l'iguana verde.

L’agenzia statale della Florida (USA), responsabile della fauna selvatica, incoraggia i cittadini a uccidere l’iguana.

La Fish and Wildlife Conservation Commission (FWC) ha dichiarato che “i proprietari non hanno bisogno del permesso di uccidere le iguane sulla loro proprietà” e incoraggia a farlo quando possibile. Il comunicato stampa include anche 22 aree pubbliche nel sud della Florida, dove i cittadini possono uccidere questi rettili.

Poiché l’iguana verde non sono native di questo stato, sono considerate una specie invasiva. L’animale è originario dell’America centrale, zone tropicali del Sud America e alcune isole dei Caraibi.

L’iguana non provoca alcun danno agli esseri umani, ma possono causare danni a frangiflutti, marciapiedi e strade, giardini e piante. Dal momento che possono diffondersi rapidamente, sono considerati dalle autorità come una minaccia.

L'iguana dai tubercoli, detta anche iguana verde o iguana comune, è un sauro erbivoro ed arboricolo appartenente alla famiglia Iguanidae, nativo del centro e del sud America.
L’iguana dai tubercoli, detta anche iguana verde o iguana comune, è un sauro erbivoro ed arboricolo appartenente alla famiglia Iguanidae, nativo del centro e del sud America.

Le iguane non sono protette se non dalla legge della crudeltà sugli animali. L’agenzia non indica in modo specifico come ucciderle. Questo problema non è nuovo. Nel marzo dello scorso anno è stato riferito che un gruppo di ricercatori e scienziati dell’Università della Florida viaggiava nello stato per catturare le iguane per poi ucciderle.

In risposta, un altro gruppo di scienziati si è opposto al metodo e ha inviato una lettera attraverso i social network all’agenzia statale per valutare altri modi per porre fine alla sovrappopolazione.

Questa misura non è stata molto gradita da alcuni cittadini della Florida, che hanno espresso il loro malcontento e il loro rifiuto nei social network, così come l’amore che hanno per questi rettili.