In futuro le ondate di calore potrebbero uccidere milioni di persone

Un gruppo di ricercatori suggerisce che se le emissioni di gas serra non vengono ridotte, milioni di persone potrebbero morire in tutto il mondo....

In futuro le ondate di calore potrebbero uccidere milioni di persone

Le ondate di calore potrebbero presto iniziare a uccidere milioni di persone in tutto il pianeta se la questione del riscaldamento globale non viene affrontata seriamente. Gli scienziati del National Bureau of Economic Research degli Stati Uniti sono giunti a questa conclusione.

Lo studio sviluppa valutazioni globali e sistematiche del rischio di mortalità dovuto a futuri aumenti della temperatura causati dai cambiamenti climatici. L’aumento delle temperature provocherebbe grandi devastazioni nelle parti più povere e calde del mondo, che troveranno difficile adattarsi a climi molto estremi.

Il calore eccessivo è uno dei climi più mortali: può uccidere direttamente a causa dello stress da calore o dell’ictus, o indirettamente costringendo il corpo a lavorare di più per rimanere fresco.

Il pericolo è ancora maggiore per gli anziani o per chi ha patologie congenite.

I ricercatori, grazie ai modelli che hanno creato, sono stati in grado di prevedere quante persone potrebbero morire a causa del caldo entro il 2100.

In paesi come il Ghana, il Pakistan o il Sudan, in media, non meno di 200 persone su 100 mila morirebbero a causa delle ondate di caldre. Nei paesi più freddi e più ricchi l’importo diminuirebbe notevolmente.

Avvertono inoltre che, se le emissioni di gas serra non vengono ridotte, il bilancio globale delle vittime del calore sarebbe di circa 73 ogni 100.000 abitanti entro la fine del secolo.


Fonte: “Nber Working Paper Series > Valuing The Global Mortality Consequences Of Climate Change
Accounting For Adaptation Costs And Benefits” [Link a pubblicazione in PDF].