Eruzione solare: massiccia espulsione di massa coronale del 2012

Il Sole esplode con un’eruzione solare e un’espulsione di massa supercoronale oltre la nostra vista, ma i risultanti filamenti di ...

Il Sole esplode con un’eruzione solare e un’espulsione di massa supercoronale oltre la nostra vista, ma i risultanti filamenti di nubi di particelle, come si è visto nella luce ultravioletta estrema, hanno reso uno spettacolo impressionante che è durato circa tre ore.

Le espulsioni di massa coronale (CME) sono massicce espulsioni di plasma e campo magnetico dalla corona solare.

Possono vomitare miliardi di tonnellate di materiale coronale e trasportare un campo magnetico incorporato (congelato nel flusso) che è più forte dell’intensità del campo magnetico interplanetario del vento solare di fondo.

Queste espulsioni viaggiano verso l’esterno dal Sole a velocità che vanno da meno di un milione di chilometri all’ora, fino a circa 11 milioni di km/h.

I più veloci diretti verso la Terra possono arrivare in appena 15-18 ore, mentre i più lenti possono impiegare diversi giorni per arrivare.

Si espandono di dimensioni mentre si propagano lontano dal Sole e il più grande può raggiungere una dimensione che comprende quasi un quarto dello spazio tra la Terra e la nostra stella quando raggiunge il nostro pianeta.

Nell’immagine di copertina (missioni NASA SOHO e STEREO) puoi vedere una massiccia espulsione di massa coronale che viene sparata dalla nostra stella madre all’inizio di gennaio 2012, creando uno spettacolo impressionante che è durato circa tre ore.