Usano un Drone per studiare un Vulcano attivo in Guatemala

Gli specialisti stanno migliorando le loro strategie per studiare vulcani attivi in ​​tutto il mondo grazie alla tecnologia. Pertanto, recentemente, ...

Usano un Drone per studiare un Vulcano attivo in Guatemala.

Gli specialisti stanno migliorando le loro strategie per studiare vulcani attivi in ​​tutto il mondo grazie alla tecnologia. Pertanto, recentemente, i vulcanologi tedeschi hanno realizzato un drone DJI per valutare le condizioni di un cratere vulcanico e questi sono stati i risultati della ricerca sul vulcano Santa María in Guatemala.

Come pubblicato sul portale EurekAltert, il drone responsabile di questa missione è stato un quadricottero DJI Phantom 4 Pro, accompagnato da una termocamera FLIR TAU 2. Questo dispositivo, dotato di una telecamera ottica 4K, è stato in grado di sorvolare il cono del vulcano per raccogliere dati in modo più accurato.

In sostanza, l’obiettivo della ricerca era studiare lo schema di flusso, la velocità della lava e anche la temperatura della superficie del vulcano.

Grazie ai valori forniti dal dispositivo, hanno potuto determinare la crescita e se potrebbe esserci un’eruzione maggiore nei prossimi giorni.

Usano un Drone per studiare un Vulcano attivo in Guatemala.

Come sottolineano i ricercatori di Edgar Zorn del German Geoscience Research Center GFZ, il drone ha prodotto informazioni che non avrebbero potuto essere raccolte così accuratamente da terra. Per essere più specifici, la videocamera 4K è stata abbinata alla videocamera FLIR per creare video stereoscopici con precisione centimetrica per visualizzare immagini termiche e visive.

Da parte sua, Zorn ha messo in evidenza la rivelazione di questi team per aiutare geologi e specialisti:

“Abbiamo dimostrato che l’uso dei droni può aiutare a misurare completamente anche i vulcani più pericolosi e attivi sulla Terra da una distanza di sicurezza”.

Nonostante il drone utilizzato sia stato tecnologicamente adeguato per svolgere il lavoro, siamo scuri che in un futuro non troppo lontano vedremo droni migliorati per questo specifico compito.