Domande e risposte sull’uso delle mascherine

L’uso quotidiano delle mascherine riduce le possibilità di contagio coronavirus, come segnalato dalla OMS, ma ciò non significa che indossarla ...

Domande e risposte sull'uso delle mascherine.

L’uso quotidiano delle mascherine riduce le possibilità di contagio coronavirus, come segnalato dalla OMS, ma ciò non significa che indossarla annulli magicamente tutti i rischi del Covid-19. Ecco cosa dovresti fare per utilizzarle al meglio durante alcune situazioni quotidiane.

Se indosso la mascherina, cosa succede se la tocco con le mani?

La mascherina può essere uno strumento di prevenzione, ma il suo uso corretto e la sua pulizia sono fondamentali. Infatti il suo uso improprio potrebbe essere controproducente. L’Organizzazione mondiale della sanità nel suo ultimo aggiornamento sull’argomento dice: “L’uso di maschere igieniche o di stoffa potrebbe aumentare le possibilità di infezione da virus COVID-19 se la mascherina viene toccata frequentemente con le mani sporche e viene contaminata, o se viene mantenuta su altre aree del viso e poi si ripone su bocca e naso” [fonte PDF].

Esistono controindicazioni all’uso delle mascherine?

Qualche volta. L’OMS ha sottolineato che l’uso di mascherine può: rendere difficile la respirazione, danneggiare la pelle del viso, rendere difficile comunicare chiaramente con le altre persone ed essere scomode da indossare.

Inoltre, si suggerisce di evitarne l’uso se si ha meno di due anni o si soffre di problemi respiratori, secondo Kazuaki Jindai, master in sanità pubblica, consulente OMS e ricercatore presso il Dipartimento di Epidemiologia della Salute della scuola di studi superiori di Università di Kyoto, Giappone. Jindai ha spiegato in un dialogo con NewNormal.lat che l’uso di mascherine potrebbe anche causare colpi di calore quando le temperature sono troppo alte, come pure l’umidità.

Posso sentirmi al sicuro al 100% con la mia mascherina?

No. Potrebbe creare un falso senso di sicurezza negli utenti e quindi causare una minore applicazione di misure preventive comprovate, come l’allontanamento fisico e l’igiene delle mani. Quest’ultimo svantaggio rispetto al falso senso di sicurezza che le mascherine possono dare è stato uno degli argomenti principali per la comunità medica per scoraggiarne l’uso perché si pensava che potesse superare i suoi benefici per la prevenzione e la trasmissione del coronavirus.

“Uno dei problemi con l’uso di mascherine igieniche in generale, è che le persone le regolano, si toccano il viso e possono avere il coronavirus o i batteri sulle mani e infettarsi”, ha spiegato la ricercatrice Silvia Goyanes a NewNormal.lat, professora di ruolo presso il Dipartimento di Fisica della Facoltà di Scienze Esatte e Naturali e dell’Università di Buenos Aires e ricercatore senior presso Conicet in nanomateriali.

Aumenta la sicurezza se metto un tovagliolo come rinforzo aggiuntivo alla mia mascherina fatta in casa o di stoffa?

Sì. “È importante mettere la carta velina nello strato intermedio delle mascherine igieniche (acquistate o fatte in casa), perché né l’amido né i tessuti in poliestere sono in grado di impedire la permeazione delle goccioline. Per questo motivo, si propone di includere una carta velina nel mezzo.

Tuttavia, quando si utilizza questo tipo di maschera che non contiene gli agenti attivi che combattono virus, batteri e funghi, è necessario prestare molta attenzione a non toccarla. Va tenuto presente che dopo un periodo di utilizzo, la maschera può contenere batteri e virus se la persona è malata o se era vicino a qualcuno infetto. A causa di tutto, è necessario prestare molta attenzione quando si rimuove la maschera”, ha sottolineato la ricercatrice Goyanes.

Come devo conservare la mascherina?

Dopo averle lavate, “le mascherine devono essere conservate in sacchetti di carta o cassetti di legno senza altro materiale aggiuntivo”, ha raccomandato il dottor Ernesto Gozzer. “Le mascherine in cotone combinate con altri tessuti possono essere utilizzate il numero di volte indicato dai produttori purché siano certificate”, ha aggiunto Gozzer.

È necessaria una mascherina quando corro in uno spazio pubblico e all’aperto durante la pandemia?

“Quando le persone chiedono se una maschera è necessaria quando si corre in spazi pubblici all’aperto, la risposta è dipende da dove ti trovi“, ha detto Caitlin Lewis, un medico del Cleveland Clinic Center for Sports Health degli Stati Uniti in una dichiarazione. Alcune giurisdizioni stabiliscono linee guida per l’uso della mascherina durante la corsa. Secondo il dottor Lewis, è meglio indossare la mascherina se la persona corre in aree in cui la distanza fisica è difficile da mantenere. Nelle situazioni in cui corri da solo nel quartiere, è possibile correre senza maschere (solo se puoi garantire che non incontrerai altre persone).

E cosa può succedere se vado al salone di bellezza nel contesto della pandemia COVID-19?

Se indossi la mascherina, hai un’alta probabilità di essere al sicuro. Se non la indossi, ti stai mettendo a rischio. Un recente studio ha fornito ulteriori evidenze sulla necessità di utilizzare la mascherina quando si va dal parrucchiere a causa della breve distanza tra il personale e il cliente. 139 clienti sono stati identificati che sono stati vicini a due stilisti con sintomi COVID-19. I due stilisti hanno confermato di avere il coronavirus. Sia gli stilisti che i clienti avevano usato la mascherina. È stato determinato poi che 67 clienti testati non avevano contratto l’infezione.