Risonanza magnetica con segni di “invasione virale del Cervello” in un paziente con Covid-19

Il risultato di uno studio mostra le immagini di risonanza magnetica di una italiana diagnosticata con covid-19 e che ha ...

Coronavirus: Risonanza magnetica con segni di "invasione virale del Cervello" in un paziente con Covid-19.

Il risultato di uno studio mostra le immagini di risonanza magnetica di una italiana diagnosticata con covid-19 e che ha sviluppato la perdita dell’olfatto, tra gli altri sintomi, mostrando segni di “invasione virale del cervello“.

La donna di 25 anni, risultata positiva al coronavirus, presentava lievi sintomi della malattia, ma la risonanza magnetica rivelava un’infiammazione nel suo bulbo olfattivo, la struttura neuronale del cervello coinvolta nel senso dell’olfatto, che era “suggestivo di infezione virale”.

gli autori del rapporto hanno osservato: “Per quanto ne sappiamo, questo è il primo rapporto di un coinvolgimento” in vivo “del cervello umano in un paziente covid-19 che mostra un’alterazione del segnale coerente con l’invasione virale del cervello in una regione corticale […] che è associato all’olfatto”.

La paziente è riuscita a riprendersi da tutti i sintomi di covid-19 poche settimane dopo l’infezione.

I ricercatori hanno concluso: “Sulla base dei risultati della risonanza magnetica, inclusi lievi cambiamenti nel bulbo olfattivo, possiamo ipotizzare che SARS-CoV-2 potrebbe invadere il cervello attraverso il percorso olfattivo e causare disfunzione olfattiva di origine neurosensoriale“. Sottolineano inoltre la necessità di ulteriori test per confermare la loro scoperta.

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista JAMA Neurology.