Come ottenere il massimo dal tuo monopattino elettrico

Sempre più persone hanno uno scooter elettrico per spostarsi in città. Quei viaggi brevi (o talvolta non così brevi) in cui un’auto può soffocare, tra il traffico dell’ora di [...] ..

come ottenere massimo monopattino elettrico

Sempre più persone hanno uno scooter elettrico per spostarsi in città. Quei viaggi brevi (o talvolta non così brevi) in cui un’auto può soffocare, tra il traffico dell’ora di punta, la ricerca di parcheggio e altri inconvenienti, sono un viaggio in questi veicoli per la mobilità personale. E altro ancora in questi mesi di bel tempo. Per questo motivo, e affinché tu possa trarne il massimo, ti mostreremo una serie di trucchi di cui devi tenere conto.

Lo scooter elettrico, per tutti

Il proliferare del monopattino elettrico, mezzo di trasporto pratico, economico e sostenibile, ha portato con sé un tessuto urbano che si è impadronito della maggior parte delle strade delle grandi città.

Non sono più i bambini a chiederlo, ma ora gli utenti sono i giovani cittadini, ma anche gli anziani. Lo usano come mezzo di trasporto per spostarsi quotidianamente. Quindi, il suo ruolo di giocattolo era lontano e ora lo abbiamo come un altro veicolo per muoversi in città.

La verità è che, attraverso i vari modelli, marche e tipologie di VMP, la sua comparsa sulle strade è stata così rapida e spontanea da aver colto più di uno alla sprovvista. In effetti, è abbastanza fattibile che gli utenti comincino ad avere diversi dubbi sulle sue prestazioni e su come possiamo fare per trarne il massimo, sia durante la ricarica che durante l’utilizzo.

Cosa si può fare

Tanto che nessuno si stupisce nel vedere questi PMV (Personal Mobility Vehicles), come gli scooter elettrici, circolare sulle strade urbane insieme ad auto o altri tipi di veicoli. Come per la maggior parte dei dispositivi elettrici, gli utenti sono alla ricerca di modi per massimizzare la propria autonomia e quindi le prestazioni della batteria.

In questo modo, e con l’obiettivo di poter massimizzare l’uso del nostro veicolo personale e di come possiamo assicurarci che la batteria in essi inclusa continui nel tempo nel miglior stato possibile, ti parleremo di seguito per alcuni molto utili suggerimenti e trucchi utili per ottenere il miglior modo possibile.

Non lasciare che la batteria raggiunga lo 0%

La cosa principale, e fondamentale per tutti, è che è importante evitare che la batteria si scarichi completamente, poiché ciò ne pregiudica la salute che alla fine può comportarne la sostituzione prematura.

L’ideale sarebbe mantenere la batteria sempre a livelli di carica compresi tra il 20% e l’80%. Cioè, purché sia ​​possibile caricare lo scooter prima che scenda al di sotto del 20%. Sarà anche vantaggioso che la batteria sia completamente carica (fino al 100%) ogni tanto.

Usa il caricatore ufficiale

È essenziale per l’ottimizzazione della batteria utilizzare il caricabatterie originale del produttore dello scooter elettrico.

Attualmente sono diversi i produttori che producono caricatori specifici per ciascuno dei loro modelli, aiutando così a evitare il surriscaldamento durante il processo di ricarica e a massimizzare il livello di prestazioni.

Pertanto, in caso di smarrimento o rottura del caricabatterie, si consiglia di non utilizzare un caricabatterie di terze parti e di contattare il servizio tecnico affinché possa aiutare a scoprire l’origine del problema.

Controllare la pressione dei pneumatici

Una delle sezioni più importanti e di cui teniamo meno conto è mantenere una pressione adeguata nelle ruote del nostro scooter elettrico, e questo sarà uno dei trucchi con cui potrai avere una maggiore efficienza.

Questo aspetto è fondamentale in quanto sono le ruote ad essere costantemente a contatto con il suolo, ed avendo la giusta pressione possono rendere ottimale il grip che hanno in modo che il nostro veicolo richieda il minor sforzo possibile e il conseguente consumo di batteria. Queste sono le tue pressioni più adatte:

  • Pressione consigliata per ruote da 8,5″: 3,6 bar / 52,2 PSI.
  • Pressione consigliata per ruote da 10″: 3 bar / 43,5 PSI.

Non guidare a massima velocità

Lo stile di guida -e anche il percorso su cui si circola- condiziona l’autonomia dello scooter. Per ottimizzare le prestazioni della batteria è importante guidare in modo efficiente.

In questo senso si raccomanda di non circolare alla massima velocità. Anche l’accelerazione e la frenata dovrebbero essere evitate. Idealmente, lo scooter dovrebbe poter decelerare a poco a poco, se ciò non è possibile, dovrebbe essere frenato delicatamente.

Non modificare nessuna delle parti originali

Tra i migliori trucchi (e quelli che saranno anche più utili) per il tuo monopattino elettrico c’è quello di non manipolarli, questo perché sono costruiti di serie per funzionare nel modo più efficiente.

Pertanto, qualsiasi modifica apportata può ridurre il livello di prestazioni della batteria. Inoltre, queste personalizzazioni spesso portano ad un aumento del peso del veicolo, il che significa che il motore ha bisogno di più potenza per funzionare correttamente. E questo riduce la durata della batteria.