Clima: Luglio 2021 è stato il mese più caldo della Storia

Questo luglio è diventato il più caldo mai documentato sulla Terra, secondo un nuovo rapporto, pubblicato dal National Centers for Environmental Information della National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) [...] ..

Clima: Luglio 2021 è stato il mese più caldo della Storia

Questo luglio è diventato il più caldo mai documentato sulla Terra, secondo un nuovo rapporto, pubblicato dal National Centers for Environmental Information della National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) degli Stati Uniti).

L’amministratore del NOAA Rick Spinrad ha osservato che “luglio è in genere il mese più caldo dell’anno, ma luglio 2021 ha superato se stesso come luglio e il mese più caldo mai registrato. Questo nuovo record si aggiunge alla traiettoria inquietante che il cambiamento climatico ha stabilito per il pianeta”.

Quel mese, le temperature combinate dell’oceano e della superficie terrestre erano 0,93 gradi Celsius sopra la media del 20° secolo di 15,8 gradi Celsius, rendendolo il luglio più caldo da quando sono iniziate le misurazioni. Inoltre, ha superato di 0,01 gradi Celsius il precedente record, stabilito a luglio 2016, che è stato successivamente raggiunto anche nel 2019 e nel 2020.

(adsbygoogle=window.adsbygoogle||[]).push({})

Nell’emisfero settentrionale, la temperatura sulla sola superficie terrestre è stata la più alta mai registrata a luglio, con un livello senza precedenti di 1,54 gradi Celsius sopra la media. Secondo il rapporto, il continente asiatico ha vissuto il suo luglio più caldo, battendo il precedente record stabilito nel 2010, mentre l’Europa ha avuto il suo secondo luglio più caldo, dietro al 2018.

Il 9 agosto, l’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC), un corpo di scienziati convocato dalle Nazioni Unite, ha pubblicato un rapporto sulla crisi climatica. Hanno concluso che ciascuno degli ultimi quattro decenni è stato più caldo di qualsiasi decennio precedente dal 1850 e prevedono un aumento significativo delle condizioni meteorologiche estreme nei prossimi 20-30 anni.