Città del Messico: resti archeologici di 60 Mammut durante la costruzione del nuovo Aeroporto

I resti di almeno 60 mammut della varietà columbi sono stati trovati dai ricercatori del National Institute of Anthropology and ...

Città del Messico: resti archeologici di 60 Mammut durante la costruzione del nuovo Aeroporto.

I resti di almeno 60 mammut della varietà columbi sono stati trovati dai ricercatori del National Institute of Anthropology and History (INAH) del Messico nei locali in cui è stato costruito il nuovo aeroporto internazionale Felipe Angeles a Santa Lucia, a pochi chilometri dalla capitale Città del Messico.

Oltre a questi resti, finora, sono stati trovati scheletri appartenenti ad altre specie animali associate al pleistocene, come bisonti, cammelli e cavalli, ha affermato il coordinatore nazionale dell’antropologia dell’INAH, Pedro Francisco Sánchez Nava.

Il team di 31 archeologi ha anche recuperato 15 scheletri umani da sepolture preispaniche, oltre a navi, oggetti di ossidiana e un canide sepolto come offerta.

Nonostante i risultati, la costruzione dell’aeroporto non sarà fermata, poiché “tutti i resti trovati sono stati suscettibili di esplorazione e recupero archeologico”, ha detto Sánchez.

Secondo il funzionario INAH, è prevista la possibilità di costruire un museo all’aeroporto “in modo che i visitatori abbiano l’opportunità di sapere com’era quel luogo per più di 35 mila anni fa”.

Tesoros paleontológicos/ arqueológicos encontrados durante las obras del Aeropuerto Felipe Ángeles en Santa Lucía…la 4t a veces es poética…

Publiée par Patricia Ruiz Anchondo sur Mardi 19 mai 2020