La sesta città più grande in India sta finendo l’acqua

Chennai, la sesta città più grande dell’India con una popolazione stimata di 4,9 milioni di persone, sta finendo l’acqua. Le immagini [...]


La sesta città più grande in India sta finendo l'acqua.

Chennai, la sesta città più grande dell’India con una popolazione stimata di 4,9 milioni di persone, sta finendo l’acqua. Le immagini satellitari mostrano come il lago “Chembarambakkam” si sia prosciugato in pochi giorni. Anche se giovedì 20 giugno ci sono state piogge, non sono state sufficienti a recuperare il livello della riserva.

La maggior parte dell’India dipende dalle acque sotterranee per soddisfare i propri bisogni, piuttosto che i tradizionali sistemi di raccolta. I decenni di trivellazioni nella terra per raggiungere l’acqua hanno causato un grave esaurimento degli strati sotterranei.

Crisi a causa della scarsità d’acqua in India.

Chennai è l’ultima vittima di una siccità che colpisce l’intero paese e ha lasciato 600 milioni di persone con carenza d’acqua da elevata a estrema, secondo un rapporto del 2018 di Niti Aayog, un gruppo di esperti in politica per il governo indiano.

Solo un quarto delle famiglie indiane ha acqua potabile in casa e circa 200 mila persone muoiono ogni anno a causa di inadeguata fornitura di acqua o acqua contaminata.

Gli effetti devastanti del cambiamento climatico complicano la situazione. Le piogge monsoniche sono state più irregolari e le siccità più comuni, minacciando i raccolti degli agricoltori. Ciò potrebbe paralizzare i mezzi di sussistenza in un paese prevalentemente agricolo, dove l’80% dell’acqua viene utilizzata per irrigare colture come canna da zucchero e riso.

Leggi  Cambiamento Climatico già minaccia la Vita in Antartide